L’allarme dalla Germania: “Rischio manipolazione dei test covid a Pechino, c’è preoccupazione”

Il rischio manipolazione attraverso falsi test Pcr al covid ai Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022 è un problema da prendere “molto sul serio“. Lo dice il direttore sportivo competitivo del Dosb (Confederazione tedesca degli sport olimpici), Dirk Schimmelpfennig che ha espresso comprensione per le preoccupazioni degli atleti e degli allenatori. Il direttore tedesco di sci alpino Wolfgang Maier nel fine settimana aveva espresso timori che i test Pcr potessero essere manipolati ai Giochi del 4-20 febbraio. Ovviamente stiamo prendendo le preoccupazioni molto sul serio e possiamo capire questo scetticismo”, ha detto Schimmelpfennig alla radio Deutschlandfunk. Il capo missione della squadra tedesca ha però detto di sentirsi un po’ più sicuro sulla questione dopo i Giochi di Tokyo dell’anno scorso ed ha aggiunto che il Comitato Olimpico Internazionale ha affermato che come a Tokyo un gruppo internazionale di esperti deciderà su possibili casi di Covid e non sarà la Cina da sola a farlo. Le Olimpiadi avranno luogo secondo le rigide misure contro il coronavirus. Diversi atleti hanno espresso lamentele dopo gli eventi di test alla fine dell’anno scorso, ma il Cio ha affermato che sono stati apportati miglioramenti insieme alla macchina organizzativa cinese.

L’autore: /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio