LIVE – Roma-Napoli, Mourinho in conferenza stampa (DIRETTA)

Josè Mourinho - Foto Aleksandr Osipov - CC BY-SA 2.0

Tutto pronto per la conferenza stampa di Josè Mourinho alla vigilia di Roma-Napoli, match della nona giornata di Serie A. Sportface.it vi terrà compagnia con aggiornamenti in tempo reale a partire dalle 19:00 di sabato 23 ottobre a Trigoria. Quali saranno le dichiarazioni del portoghese in un momento delicato della stagione dopo la sconfitta pesante di Bodo? Scopriamolo insieme.

AGGIORNA LA DIRETTA


TERMINA LA CONFERENZA STAMPA

19.17 – “Il Napoli dovrà preoccuparsi dei nostri Zaniolo e Mkhitaryan. Hanno degli ottimi giocatori, ma noi non siamo da meno. Tenteremo di sfruttare i punti deboli degli avversari, Spalletti sa che deve stare attento”.

19.15 – “Tante persone hanno le tasche piene e poi spariscono. Ed a pagare sono i Friedkin, Tiago ed io che vado in panchina. Lasciateli in pace che stanno facendo un ottimo lavoro. Credo che la panchina di domani sarà emblematica: non ci saranno giocatori scarsi, ma tanti giovanissimi”.

19.12 – “Faccio un esempio per capirci meglio. Se nella Juventus Chiellini è infortunato, al suo posto giocato De Ligt. Se Alex Sandro non ce la fa, è pronto De Sciglio. Parlo di Allegri perché non si arrabbia con me. Purtroppo la nostra squadra non ha soluzioni di livello in determinate zone. Ciò che dobbiamo costruire è una rosa, ma servono soldi e tempo. Bisogna assolutamente rispettare gli sforzi che sta facendo la società. Per me è assurdo leggere che Mourinho ha dei problemi con loro”.

19.11 – “Il 6-1 in Norvegia non si dimentica, ma questa sconfitta non compromette il passaggio del turno. E soprattutto meglio perdere una volta 6-1 che sei 1-0”.

19.10 – “Sarà una partita difficile per entrambe le squadre. Non vedo l’ora di salutare un grande allenatore come Spalletti e scherzare con lui”.

19.09 – “Vincere o no contro le big non è un problema. Ciò che conta è migliorare il risultato delle ultime due stagioni, in cui siamo arrivati sesti e settimi. Mi piace giocare i big match, ma è inutile pensare ai risultati del passato. Cercheremo di conquistare i tre punti domani contro il Napoli”.

19.08 – “Neppure una vittoria per 6-1 contro il Napoli cancellerebbe i miei errori. Al ritorno contro il Bodo giocheranno i titolari, sperando che nessuno si infortuni. Non mi era mai capitato nella mia vita di ereditare una cicatrice emozione di record di infortuni del genere. Dobbiamo lavorare anche su questo. Ribadisco di aver sbagliato contro il Bodo e ne sono molto dispiaciuto”.

19.06 – “Risultati come quello in Conference League succedono una volta nella vita. L’unico responsabile sono io. Ho rischiato schierando una determinata squadra ed è andata male. Non pensavo che andasse a finire così, ma i giocatori non c’entrano nulla e neppure Tiago Pinto. Avevo paura degli infortuni, specialmente su un campo sintetico. E’ colpa mia”.

19.04 – “I Friedkin hanno speso tanti soldi per rimediare agli errori commessi da altri in precedenza. C’è bisogno di tempo per il progetto che vogliono portare avanti. Non è vero che non sono soddisfatto della rosa. Ovviamente mi sarebbe piaciuto avere giocatori dello stello livello, ma non sono uno str***o e rispetto il lavoro della proprietà. Rispetto la situazione e la capisco”.

19.02 – “Schiererò i calciatori che hanno giocato contro la Juventus. Stiamo facendo un buon campionato, perciò non sarà la partita della svolta”.

19.01 – L’unica cosa a cui penso sono ai 15 punti in classifica e alla partita contro il Napoli da vincere. Non sarà facile visto che affrontiamo una squadra che ha solo vinto e sta vivendo un ottimo momento”.

INIZIA LA CONFERENZA STAMPA

18.55 – Amici di Sportface.it, benvenuti alla diretta live della conferenza stampa di José Mourinho. A breve le parole del tecnico della Roma.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio