MotoGP, verso GP Catalogna 2018: il Mondiale si è riaperto ma il favorito non cambia

di - 13 giugno 2018
Valentino Rossi e Marc Marquez - Foto Antonio Fraioli
Valentino Rossi e Marc Marquez - Foto Antonio Fraioli

E’ tempo di ritornare in pista dopo l’emozionate gara al Mugello. Ci si sposta nel nord-est della Spagna, più precisamente nella comunità autonoma della Catalogna dove si svolge il settimo appuntamento della stagione 2018 di MotoGP. Dal 15 al 17 giugno i piloti si daranno battaglia sul circuito di Montmelò, da ormai parecchi anni uno degli eventi clou del motomondiale.

LORENZO PER LA CONFERMA – Confermarsi è sempre la cosa più difficile, soprattutto se il risultato raggiunto è stato alquanto inaspettato. Jorge Lorenzo si accaserà alla Honda dalla stagione 2019 ma la sua fame di vittorie resta intatta: il successo nel GP d’Italia gli ha dato nuove certezze e imporsi nella gara casalinga potrebbe dare un’ulteriore carica di energia al pilota maiorchino. Lo spagnolo si è sempre trovato a suo agio in questa pista e i quattro titolo conquistati (nel 2010, 2012, 2013 e 2015) ne sono la testimonianza.

IL FAVORITO NON CAMBIA – Se Lorenzo deve confermarsi, Marc Marquez ha tanta voglia di riscatto dopo lo sfortunato appuntamento italiano dove non è riuscito nemmeno a tagliare il traguardo. Il Mondiale si è riaperto clamorosamente e ora il venticinquenne di Cervera è chiamato a rispondere se non vuole farsi agganciare dai vari Rossi, Dovizioso e compagnia. Un appuntamento, quello in Catalogna, che non ha mai sorriso più di tanto a Marquez: i presupposti per la vittoria del pluricampione del mondo non mancano e i bookmakers lo danno come favorito a quota 2.50. Andrea Dovizioso ha le carte e soprattutto la moto in regola per impensierire il beniamino di casa ma servirà la prestazione perfetta.

IL FATTORE YAMAHA – La casa motociclistica italiana si è regalata parecchie soddisfazioni negli ultimi anni in terra catalana. Sono ben quattro le vittorie nelle ultime sei edizioni. Rossi scalpita, è secondo nel Mondiale e ha in mano una delle ultime chance di una leggendaria carriera. La Yamaha lo ha portato al successo due anni fa e chissà che ora non possa essere la volta di Maverick Vinales, compagno di squadra del Dottore e ancora a secco di successi quest’anno.

OUTSIDER – Come al solito se la gara dovesse offrire colpi di scena importanti, potrebbero approfittarne piloti di “seconda fascia”. Petrucci, che dall’anno prossimo diventerà pilota ufficiale della Ducati, potrebbe creare qualche serio grattacapo ai migliori, non avendo nulla da perdere. Stesso discorso per Zarco che come Vinales è alla ricerca della prima vittoria stagionale.

Manca pochissimo al Gran Premio di Catalogna, evento imperdibile che potrete seguire in maniera dettagliata su Sportface.it che vi offrirà dirette testuali, parole dei protagonisti, classifiche e cronache per non farvi mancare davvero nulla dal circuito di Montmelò.

© riproduzione riservata