Australian Open 2022, Berrettini batte Nakashima nonostante i problemi di stomaco

Matteo Berrettini - Foto Ray Giubilo

Matteo Berrettini vince contro Brandon Nakashima, nella sfida valida per il primo turno degli Australian Open 2022. Un match intenso e dispendioso, durato oltre tre ore: il tennista romano si impone in quattro set, per 4-6 6-2 7-6 (5) 6-3. Successo importante per il numero 7 al mondo al rientro dall’infortunio, che contro lo statunitense deve anche fare i conti con i problemi allo stomaco che ne hanno anche messo a rischio la partecipazione, come ammetterà lui stesso nell’intervista post match.

IL TABELLONE FEMMINILE

IL TABELLONE MASCHILE

MONTEPREMI QUALIFICAZIONI

MONTEPREMI AUSTRALIAN OPEN

CALENDARIO, PROGRAMMA E TV

CRONACA – I primi game scorrono abbastanza veloci, ma Nakashima mette in difficoltà Berrettini nel quarto gioco vedendosi annullare due palle break. Il tennista romano soffre anche nel successivo turno di servizio, annullando altre due palle break, e finirà per perdere il turno di battuta nel decimo e decisivo game. Il secondo set comincia come meglio non potrebbe per Berrettini, inaugurandolo con un importante break. I due tennisti mantengono i rispettivi turni di battuta, fino al settimo game, in cui Berrettini strappa il servizio allo statunitense, prima di aggiudicarsi il set nel game successivo.

Il terzo set è quello decisivo. Sì, perché la condizione fisica di Berrettini comincia a calare vistosamente, mettendo a rischio il match del tennista romano. L’azzurro non riesce a sfruttare una palla break nel quinto game, ma deve a sua volta annullarne due, che sarebbero valsi il set, nel decimo gioco. Si va al tiebreak, e Berrettini si porta subito sul 5-0. Nakashima rimonta fino al 5-3, ma il 6-3 vale tre set point, chiuso poi grazie al rovescio a rete di Nakashima. Un passaggio cruciale che di fatto vale il match.

Piovono palle break all’alba del quarto set, con Berrettini che prima si deve difendere annullandone due, e poi non riesce a sfruttarne tre nel secondo game. Le difficoltà legate ai problemi di stomaco condizionano pesantemente il tennis del romano, che però spinge forte al servizio. Contestualmente, anche lo statunitense perde un po’ di brillantezza nel quarto set. Il sesto game vede Berrettini rubare il servizio all’avversario, mentre nell’ottavo Nakashima tiene il servizio annullando tre match point. La contesa si risolve nel gioco successivo con Berrettini al servizio: l’azzurro mette importanti prime in campo, la risposta a rete di Nakashima chiude il match. Ora, al secondo turno, un altro statunitense, Stefan Kozlov.