Golf, US Open 2018: un grande Brooks Koepka concede il bis, Molinari chiude 25°

di - 18 giugno 2018

Grandissima vittoria per Brooks Koepka, che trionfa nello US Open 2018 e conferma il titolo conquistato dodici mesi fa diventando il secondo giocatore negli ultimi 65 anni a vincere due edizioni consecutive del secondo major stagionale. L’ultimo a riuscirci era infatti stato Curtis Strange nel 1989. Grande spettacolo oggi allo Shinnecock Hills Golf Club di Southampton, dove le condizioni più giocabili hanno favorito la straordinaria qualità dei giocatori.

Mattatore indiscusso della giornata è Tommy Fleetwood: l’inglese chiude un giro straordinario in 63 colpi e sfiora alla 18 il birdie che lo avrebbe consegnato alla storia come autore dell’unico giro in 62 colpi in 118 edizioni del torneo. Per svariati minuti Fleetwood “sogna” il playoff ma il suo +2 non basta per un solo colpo. Koepka chiude infatti a +1 e trionfa, terzo posto con +3 per un Dustin Johnson molto impreciso sui green oggi. Quarto posto a +4 per Patrick Reed: il campione Masters oggi si è esaltato con cinque birdie nelle prime sette buche che lo avevano proiettato in piena lotta per il successo, poi dalla 9 in poi qualche errore ha frenato quella che a inizio serata sembrava una cavalcata inarrestabile. Belle rimonte per Xander Schauffele e Tyrrell Hatton, sesti a +6 insieme al deludente Henrik Stenson e a Daniel Berger che non ha retto la pressione dell’ultimo match nella giornata finale di un major. Disastro finale per Tony Finau, che dopo un gran giro soprattutto nella seconda parte, vanifica buona parte dei suoi sforzi con il doppio bogey della 18 con cui scende al quinto posto con +5.

Ultima giornata non esaltante per Francesco Molinari, che chiude il suo torneo al 25° posto con il totale di +12. Oggi per l’azzurro un giro in 73 colpi con sei bogey e tre birdie tutti concentrati nelle seconde nove buche. Qualche rammarico per i due colpi persi nel finale alla 17 e alla 18, senza i quali l’azzurro sarebbe riuscito per la prima volta in carriera a chiudere questo torneo nei primi 20 posti. Il bilancio resta tutto sommato positivo, il percorso di Shinnecock ha sicuramente rappresentato un test probante per tutti.

RIVIVI IL LIVE DELL’ULTIMO GIRO SU SPORTFACE.IT

 

 

© riproduzione riservata