Gp Usa, Sainz fiducioso: “Ritmo promettente”. Leclerc: “Occhio alle gomme”

Carlos Sainz, GP Emilia-Romagna - Foto Denise Marcorella

Abbiamo provato diversi assetti e siamo migliorati un po’ dalla prima alla seconda sessione. Nel complesso, sono contento del nostro venerdì e il ritmo è promettente, considerando che ho trovato traffico nel settore 3 durante il mio giro veloce e non sono riuscito a completare una tornata che sarebbe altrimenti stata molto buona“. E’ fiducioso Carlos Sainz nel week end di Austin: quinto tempo al mattino per lo spagnolo e nono al pomeriggio nelle prime due sessioni di libere. La sua analisi è chiara: “Le temperature in pista erano molto alte, il che ovviamente ha avuto un effetto sui long run, nei quali il degrado sulla mescola Soft si e’ manifestato rapidamente. Questo può rendere le cose difficili domenica, quindi è un fattore che va tenuto in grande considerazione”.

Quarto e settimo tempo invece per Charles Leclerc: L’aspetto più impegnativo sono i dossi che rendono la pista particolarmente insidiosa. Con le temperature elevate che stiamo trovando la gestione delle gomme diventa un fattore chiave, perché tendono a surriscaldarsi, specie nel terzo settore. Per questo bisogna trovare il giusto compromesso tra spingere troppo nel primo tratto, pagando dazio però nell’ultimo, e risparmiare le gomme all’inizio per averle più fresche e poter forzare nel finale del giro. Nella terza sessione di libere dobbiamo lavorare ancora per individuare il bilanciamento migliore prima delle qualifiche”.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio