Sport, con Special Olympics tre giorni di inclusione sociale

di - 12 ottobre 2017
Special Olympics - Foto Sportface

Tre giorni di Sport Unificato per unire le persone, con e senza disabilità intellettive, favorendo l’inclusione sociale. È questo il messaggio lanciato da “ChangeTheGame”, manifestazione presentata questa mattina a Roma presso il Salone d’Onore del Coni con la presenza del presidente del Comitato olimpico nazionale italiano Giovanni Malagò e del presidente mondiale di Special Olympics Timothy Shriver.

L’evento, promosso da Special Olympics Italia, è in programma da domani a domenica 15 ottobre. In occasione della conferenza il presidente Timothy Shriver ha ricevuto il premio “Mecenate dello Sport Varaldo di Pietro”: “Non sono qui per ritirare il premio a nome mio, ma per tutti gli atleti degli Special Olympics – ha esordito Shriver –Questi ragazzi hanno guardato diritta in faccia la paura e l’ansia, si sono riversati sui campi di gioco allenandosi e hanno affrontato questa paura creando unione e felicità”. Nonostante tutte le discriminazioni: “Le persone con disabilità vivono quotidianamente in ogni parte del mondo e vengono discriminate e abusate. Bisogna cominciare a giocare da oggi in modo unificato affinché gli atleti possano aiutarci a costruire una visione del futuro più felice. Bisogna eliminare la discriminazione, è questo il nostro messaggio”.

La tre giorni verrà inaugurata domani con una udienza privata da Papa Francesco che riceverà i giocatori alle ore 12. Poi proseguirà nel pomeriggio, alle 16.30, con l’amichevole di calcio a 5 nella quale si sfideranno il presidente del Coni Giovanni Malagò e il ministro dello Sport Luca Lotti. Alle 17.30 la cerimonia di apertura, che seguirà il protocollo olimpico. “La nostra peculiarità è la presenza sul territorio con l’associazionismo sportivo. Tra tutte queste c’è anche Special Olympics – ha dichiarato Malagò – Una delle tante costole dell’architrave del Coni ed è giusto che sia così.Da quando sono presidente del Comitato olimpico italiano questa è casa vostra. Speriamo nel futuro di crescere insieme”.

Il torneo di calcio a 5 “Unified Football Tournament” vedrà la partecipazione di Team Special Olympics provenienti da 9 paesi europei: Francia, Lituania, Polonia, Ungheria, Spagna, Portogallo, Belgio e Romania, oltre ovviamente all’Italia “Non posso che ringraziare Malagò per la possibilità di stare in questo Salone – ha dichiarato il presidente italiano di Special Olympics Maurizio RomitiChi parteciperà al torneo avrà ottenuto domenica sera una esperienza che porterà nel cuore per tantissimo tempo. Vittorie che non per forza devono essere rappresentate da una medaglia d’oro, ma il conseguimento di un obiettivo, di un risultato”.

© riproduzione riservata