Serie A, il presidente della Lega Beretta: “Siamo pronti per la moviola in campo”

“Il lavoro della Juventus parte da lontano. Non si possono vincere cinque scudetti senza programmazione, competenza e impegno”. Parole di Carlo Tavecchio, presidente della Figc, che si complimenta con la società bianconera. “Il senso del dovere dei calciatori e della dirigenza della Juventus e di tutto un sistema ci dà prestigio in Italia e anche all’estero. Faccio le congratulazioni al presidente Agnelli e alla sua società perché – conclude Tavecchio – questi risultati si ottengono solo con l’abnegazione e con una grande capacità”.

Non solo Juventus, c’è spazio anche per uno dei simboli del calcio italiano, quel Francesco Totti che sta divedendo la piazza romana.Totti è un campione intramontabile, io mi auguro che resti nel calcio italiano”. Dopo le parole di Tavecchio anche Maurizio Beretta, presidente della Serie A, si congratula con la squadra di Massimiliano Allegri. “Credo sia doveroso congratularsi con la Juventus per questa annata grandissima. Vista la storia di questo campionato e il modo in cui ha conquistato lo scudetto, vanno fatti i complimenti alla squadra e alla società”. 

Il presidente della Lega di Serie A, però, va oltre parlando anche degli stranieri nel calcio e del futuro che attende il calcio. “Con le regole costanti che abbiamo adesso non ci dobbiamo stupire (il riferimento è a Inter-Udinese in cui in campo erano 22 gli stranieri, ndr).Questo avviene in Italia ma anche altrove. Tutto può essere oggetto di riflessione – conclude all’ingresso in Figc per il consiglio federale – ma con le regole di oggi credo questa sia una constatazione”. Poi sulla moviola. Per quanto ci riguarda abbiamo dato l’ok alla sperimentazione della moviola in campo. Noi siamo interessati, abbiamo dato la nostra disponibilità a fare il massimo. Siamo già pronti, ricordo che sui campi di Serie A la dotazione di telecamere è già molto completa e numerosa, l’impegno ulteriore non è particolarmente gravoso e oneroso. Siamo prontissimi a farlo sia nella parte finale della Tim Cup dell’anno prossimo, sia nel campionato anche a partire dalla prima giornata su più campi”

About the Author /

Matteo Vana, nasce a Roma il 1/3/1986. Laureato in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con Lalaziosiamonoi.it e Lazionews.eu. Amante delle sfide.