Eurolega 2021/2022, Olimpia Milano cade sotto le triple di Olympiacos e incappa nella terza sconfitta consecutiva

Ettore Messina - Foto: olimpiamilano.com

L’Olympiacos Pireo batte nettamente l’A|X Armani Exchange Milano nella sfida valida per la 12esima giornata dell’Eurolega 2021/2022 di basket. Il risultato finale recita 72-93, ma la partita è stata molto più combattuta di quanto possa sembrare. Infatti, le due squadre hanno messo in mostra un primo tempo strepitoso, ma i greci hanno prevalso grazie alle percentuali irreali da tre. Gli uomini di coach Ettore Messina hanno provato a reagire, ma alla lunga è venuta a mancare la lucidità necessaria per tentare l’impresa. Si tratta della terza sconfitta consecutiva per l’Olimpia, la prima in casa, mentre Olympiacos ha trovato la prima vittoria esterna.

RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

EUROLEGA 2021/2022: CALENDARIO COMPLETO OLIMPIA MILANO

CRONACA – I primi istanti di gara mettono subito in chiaro una cosa: i greci hanno la mano calda dall’arco. In quattro minuti vanno a segno da tre Vezenkov, Walkup e Dorsey (due volte). La brutta notizia per Milano è che non si tratta di un exploit estemporaneo, in quanto gli ospiti andranno al riposo con ben 12/16 da tre, il 75%. Una statistica clamorosa in cui l’unica colpa da imputare agli uomini di coach Messina può forse essere un po’ di leggerezza nella fase difensiva, cercando il pelo nell’uovo. La realtà è che l’Olimpia riesce a rimanere attaccata al match tra primo e secondo quarto grazie ad una bella fase difensiva sotto canestro (fantastica la stoppata di Hines su McKissic) e a percentuali offensive comunque degne di nota, con il 61.1% da due e il 46.1% da tre, su cui spiccano i 12 punti di Shields e i 10 di Datome, conditi da un rimbalzo offensivo a testa. Il tabellone all’intervallo lungo recita 45-60.

In avvio di terzo quarto, l’attacco di Olympiacos è decisamente meno fluido rispetto al primo tempo, e Milano si porta sul -10 con cinque punti di Shields. Rapidamente, però, la forza propulsiva dei meneghini viene a mancare: infatti, sono molti gli errori al tiro, aggravati poi da altre due triple degli ospiti. Un blackout totale per gli uomini di Messina, che cedono dal punto di vista mentale sotto i colpi degli avversari. L’ultimo a cedere è Sergio Rodriguez, che realizza anche un paio di triple nell’ultimo quarto. Ai padroni di casa non bastano i 26 punti di Shields, top scorer di giornata. Olympiacos chiude con 18/33 da 3, oltre a 11/26 da 2 e 17-20 da tiro libero.