Basket, Playoff Serie A1 2018: l’Olimpia Milano vince in scioltezza gara-1

Vladimir Micov, Olimpia Milano 2017-2018 - Foto Sakhalinio CC-BY-4.0

Al “Mediolanum Forum” di Assago gara 1 della finale scudetto, tra i padroni di casa dell’Emporio Armani Milano e la Dolomiti Energia Trento, termina con la vittoria di Milano col punteggio finale di 98-85.

Gli uomini di Buscaglia sono stati surclassati i primi tre quarti e hanno impensierito Milano solamente nell’ultimo quarto: i migliori di Trento sono stati il pazzesco Shields (31 punti), Forray (11 punti) e Gomes (10 punti e 5 rimbalzi), i più deludenti senza dubbio Sutton e Silins, autori entrambi di prove incolori.

Pianigiani invece si gode una vittoria arrivata grazie ad una prestazione perfetta per intensità, qualità delle giocate e presenza fisica sotto i tabelloni: i migliori di Milano sono stati Goudelock (26 punti), Tarczewski (14 punti e 9 rimbalzi), Gudaitis (10 punti e 3 rimbalzi) e il solito Micov (16 punti).

LA CRONACA – Partono benissimo i padroni di casa che, trascinati da un grande Tarczewski, cominciano a dominare a rimbalzo e trovano punti facili sotto canestro con il polacco e con Cinciarini (10-4). Gli ospiti si aggrappano al duo Shields-Hogue per limitare i danni ma Kuzminskas è letale da tre e la schiacciata seguente di Gudaitis costringe Buscaglia a chiamare timeout (15-7). Il timeout sortisce gli effetti sperati da Buscaglia e allora Trento, grazie ad una diversa intensità sia in difesa che in attacco, riesce ad accorciare con i canestri di Gutierrez e Gomes: il primo quarto termina con Milano avanti 15-12.

Nel secondo quarto partono fortissimo tutte e due le squadre: è Micov a cominciare con un piazzato, risponde Franke per gli ospiti, segna Jerrels una gran tripla a cui risponde prontamente Gomes (20-17). E’ Bertans a spaccare la partita con due triple di fila, Trento non ci sta e si riavvicina con i canestri di Forray e Gomes ma a quel punto Milano allunga ancora con la terza tripla del lettone, tre canestri di un caldissimo Micov e i liberi di Kuzminskas (39-26). La Dolimiti, messa con le spalle al muro, abbozza una reazione e si riavvicina grazie ai tre liberi segnati da Gomes, seguiti dalla tripla di Forray che costringe Pianigiani a chiamare timeout (39-32). In chiusura di quarto si scatena Goudelock che piazza due bombe e fa scappare Milano: si va all’intervallo lungo con i padroni di casa saldamente in controllo sul 47-34.

LA RIPRESA – Shields e Sutton provano a riportare Trento in partita ma Milano trova punti facili con Gaudatis e ha un grande Micov dalla sua (54-42), Trento è in ritmo e si avvicina grazie a due canestri di fila di Gutierrez seguiti da uno di Hogue, ma Pianigiani può contare su una maggiore dose di talento e, allora, è di nuovo Goudelock a far scappare Milano con due triple pazzesche che, seguite da un layup di Cinciarini, costringono Buscaglia a fermare il gioco (64-50). Questa volta le parole di Buscaglia non pagano dividendi e Milano continua a trovare la retina: il terzo quarto si chiude con il punteggio fissato sul 70-52.

Nell’ultimo periodo Forray prova a dare la scossa con una tripla e con numerose giocate ad alta intensità agonistica, Milano prontamente reagisce e si aggrappa al solito Micov per mantenere il vantaggio (75-60). Dopo questa fase l’Olimpia sembra abbassare un po’ l’intensità, allora ne approfitta prontamente Trento che segna due canestri in contropiede con Shields e Franke (77-64). Milano allora ricomincia ad alzare i ritmi e allunga nuovamente grazie ai canestri del duo Goudelock-Jerrels ma Trento resta in partita e trascinata dalle giocate di un indomito Shields si riporta sotto la doppia cifra di svantaggio (82-73). Succede di tutto in 1’ con Sutton e Shields che portano Trento fino al -8 (86-78) e Milano che scappa di nuovo grazie al solito immenso Goudelock e si aggiudica gara 1: vince Milano con il punteggio finale di 98-85

EMPORIO ARMANI MILANO – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 98-85 (15-12;32-22;23-18;28-33)

MILANO: Goudelock 26, Micov 16, Pascolo 2, Kuzminskas 5, Cusin, Tarczewski 14, Vecerina, Jerrels 10, Bertans 9, Gudaitis 10, Cinciarini 6, Abass

TRENTO: Franke 11, Sutton 8, Hogue 8, Silins, Forray 11, Czumbel, Shields 31, Lechthaler, Doneda, Gutierrez 6