Basket, finale Playoff Serie A2 2019: Treviso vince il primo round con Capo d’Orlando

Matteo Imbrò, Treviso 2017-2018 - Foto Archivio LNP

La De’ Longhi Treviso supera nettamente la Benfapp Capo d’Orlando e si aggiudica gara 1 della finale dei playoff di serie A2 di basket. Una partita condotta praticamente fin dai primi possessi dalla compagine guidata da Max Menetti, la quale ha avuto il pallino del gioco e del risultato in suo favore praticamente in tutti i 40 minuti, senza lasciarlo mai. La formazione di coach Marco Sodini ha provato a rifarsi sotto soprattutto nel finale di secondo quarto, ma ben presto Logan e compagni hanno ripreso il largo, ottenendo anche un vantaggio di venti lunghezze di facile gestione nel quarto conclusivo. La serie resterà al PalaVerde per gara 2 che si giocherà tra un paio di giorni.

CRONACA – Treviso parte con le bombe di Severini e Logan, Capo risponde con i punti degli americani che firmano il sorpasso. Difese particolarmente ispirate in questi primi possessi, poi Imbrò spara la bomba e apre un piccolo break in favore della De’ Longhi, interrotto da Parks dopo che Uglietti con l’and-one aveva portato i suoi sul +9. Triche poi infila il parziale che vale il nuovo vantaggio siciliano, il libero di Bellan vale il 20-22 del primo intervallo. Mobio replica a Imbrò in avvio di secondo quarto, la De’ Longhi però sale di colpi e con i suoi italiani scava il solco: ancora il siciliano, poi Alviti da tre, è di nuovo +7. Torna a segnare Triche, poi Burnett ne mette quattro in fila ma è Tessitori a portare il vantaggio interno in doppia cifra. Menetti annulla gli americani dell’Orlandina, Laganà spara la bomba e poi appoggia al vetro i punti del 48-41 di metà gara.

Il terzo quarto è quello con cui Treviso, di fatto, vince la partita. Severini e Logan mandano i primi messaggi alla Benfapp, con l’ex Sassari che infila altre due triple: +15. Capo inizia a giocare tardi e lo fa in maniera discontinua, Triche predica nel deserto mentre dall’altra parte il canestro è una vasca da bagno per Treviso: ancora Imbrò da tre, poi i viaggi in lunetta premiano ancora la De’ Longhi che va sul +19. Bellan e Parks replicano, ma è 72-55 veneto all’ultimo break. Nel quarto conclusivo Treviso tocca anche i venti punti di vantaggio, mentre l’Orlandina si affida soprattutto a Trapani e ai punti a cronometro fermo di Triche ma la montagna da scalare è davvero ripida. La bomba di Imbrò vale il +21 e pone una pietra tombale sul match, anche perchè i siciliani attaccano a vuoto. Sodini concede gli ultimi minuti al rientrante Donda, il finale è tutto di Treviso che regala una serata magica alla sua gente. Ma la serie è lunga, anzi lunghissima…

De’ Longhi Treviso – Benfapp Capo d’Orlando 90-72 (20-22, 48-41, 72-55)

De’ Longhi Treviso: Logan 16, Imbrò 20, Severini 9, Burnett 10, Tessitori 11, Alviti 7, Uglietti 12, Chillo 5, Saladini, Vanin, Sarto, Barbante. All.: Menetti.

Benfapp Capo d’Orlando: Triche 17, Bellan 5, Parks 16, Bruttini, Trapani 12, Mobio 10, Laganà 12, Mei, Murabito, Neri, Donda, Galipò ne. All.: Sodini