Basket, Eurolega: primo stop per l’Olimpia Milano, Olympiakos vince 91-81

Jasmin Repesa, foto profilo ufficiale Facebook FIP

Al Peace and friendship Stadium di Pireo col punteggio di 91-81 è arrivata la prima sconfitta stagionale dell’Olimpia Milano. La squadra di coach Repesa soffre sin dall’inizio i greci dell’Olympiakos e nonostante provi a più riprese a restare agganciata alla partita non riesce mai a portare realmente l’inerzia dalla propria. Tra soli due giorni però Milano potrà provare a rifarsi davanti al pubblico del Forum di Assago contro il Real Madrid.

Il primo periodo vive di parziali, ottimo l’avvio dei padroni di casa che si portano avanti di nove punti, a mettersi in mostra è Vassilis Spanoulis che mette a segno sei punti e soprattutto scombina i piani di Repesa nelle rotazioni costringendo Dragic a commettere due falli nel primo minuto di partita, non tarda ad arrivare il contro parziale guidato da Gentile per l’olimpia che riaggancia la parità prima dell’ulteriore parziale che permette all’Olympiakos di avere un piccolo margine di vantaggio a fine del quarto.

I greci partono forte anche nel secondo quarto portando il distacco da Milano in doppia cifra grazie alla tripla di Lojeski e ai due punti di Hackett (discreta serata per l’ex della partita che chiude con 10   punti), l’Olimpia nonostante fatichi a costruire riesce a rimanere in coda grazie alle giocate dei singoli (alle quali forse è troppo legata nella prima metà di partita) ma subisce troppo la transizione offensiva della squadra guidata da coach Sfairopoulos che riesce a trarre il massimo dalla discontinuità difensiva degli uomini di Repesa. All’intervallo lungo l’Olympiakos è sopra col punteggio di 46-41

Il terzo quarto si apre con una maggiore continuità offensiva da entrambe le parti, tra le file dell’Olimpia prova a salire in cattedra Raduljica che riesce ad avere la meglio sotto il ferro negli scontri con Young (solo dieci minuti per l’americano che non è al massimo della condizione), Milano mostra a tratti buone cose sia in fase offensiva che in quella difensiva, purtroppo non riescono mai ad avere una buona interpretazione di entrambe le situazioni in contemporanea e non riesce mai ad effettuare il definitivo controsorpasso, si può fare la stessa disamina per il quarto giocato dai greci che tengono l’inerzia della partita dalla loro parte senza mai riuscire però a innescare un serio tentativo di fuga fino agli ultimi trenta secondi del periodo in cui arrivano due triple di Green che portano l’Olympiakos sul +9.

La partita viene ammazzata definitivamente nei primi primi minuti dell’ultimo periodo, prima con l’antisportivo di Hickman e dopo con la tripla del +15 di Lojeski, da lì in poi Milano prova senza successo a riportare lo svantaggio sotto la doppia cifra per poter mettere in atto un serio tentativo di rimonta, solo negli ultimi minuti riesce a riaggiustare leggermente il punteggio finale di 91-81 per l’Olympiakos.

OLYMPIAKOS PIRAEUS – EA7 MILANO 91-81 (25-19;21-22;24-20;21-20)

OLYMPIAKOS: Green 16, Birch 12, Young 2, Papapetrou 0, Spanoulis 16, Agravanis 0, Milutinov 4, Printezis 9, Papanikolaou 4, Mantzaris 8, Hackett 10, Lojeski 10

MILANO: Mclean 2, Gentile 12, Hickman 6, Kalnietis 4, Raduljica 14, Dragic 13, Macvan 4, Pascolo 2, Cinciarini N.E, Sanders 8, Abass 0, Simon 16