Roland Garros 2018, Zverev: “Code violation ridicolo. Sarò pronto contro Thiem”

Alexander Zverev - Internazionali BNL d'Italia 2018 Alexander Zverev - foto Adelchi Fioriti

Alexander Zverev raggiunge il suo primo quarto di finale Slam in carriera al Roland Garros 2018. Il tedesco vince la terza partita consecutiva al quinto set rimontando anche Khachanov: “Felice per il risultato? No, sono arrabbiato – ha scherzato – a questa domanda potete rispondere da soli, ovvio sia felice ma non è finita, è solo un quarto di finale”.

“Ho iniziato a giocare meglio dal quarto set – ha analizzato a proposito della partita – sapevo di poter riprendere il match, mi conosco. La stanchezza mentale non mi preoccupa, sono in quarto di finale e se fossi stanco ci sarebbe qualcosa che non va“. Qualche momento di tensione per un code violation, definito da Zverev ‘ridicolo e senza senso. Stavo respirando ed ero rivolto con la testa verso i fan quando ho sentito il giudice di sedia. Mi sono girato pensando che il mio avversario avesse fatto qualcosa ma invece era per me. Non penso che mio padre o il mio team potesse dirmi qualcosa in uno stadio così grande”. 

Il prossimo ostacolo risponde al nome di Dominic Thiem: “Mi aspetto un altro match di cinque set (ride, ndr). Sarò pronto”.  Una battuta finale sulle nuove stelle: “Sono numero 3 del mondo e tanti altri stanno facendo bene, come Shapovalov. Rafa e Roger stanno dominando ma noi stiamo facendo tutto il possibile per cambiare le cose”

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia