ESCLUSIVA – Roland Garros 2022, Nardi: “Oggi ero meno teso, spero di poter giocare il tre su cinque”

Luca Nardi Luca Nardi - Foto Adelchi Fioriti

DAL NOSTRO INVIATO A PARIGI, ALESSANDRO NIZEGORODCEW

“Oggi è stata più semplice rispetto a ieri, contro un avversario che mi regalava di più. Dovevo stare semplicemente attaccato cercando di essere solido, per fortuna la partita è andata via facile. Sono contento della mia prestazione”. Lo ha detto Luca Nardi in esclusiva al direttore di Sportface, Alessandro Nizegorodcew, dopo la vittoria al secondo turno delle qualificazioni al Roland Garros contro l’inglese Jubb: “Oggi ero meno teso rispetto a ieri. Ho affrontato meglio questi miei alti e bassi, spero che per la terza partita possa andare ancora meglio. Mi sono sempre chiesto come si fa a giocare il tre su cinque. Spero di potercela fare, ma sarà tostissima. Oggi ho fatto parecchi lungolinea di rovescio, col mio allenatore li proviamo spesso, bello metterli in pratica – ha aggiunto “Giotto” – Stiamo lavorando bene a livello fisico e spero di essere pronto per un eventuale tre su cinque. Qui i campi sono molto veloci e secchi – ha concluso – Queste condizioni mi piacciono”.