Atp Mosca, clamorosa eliminazione di Rublev: Mannarino passa in tre set

Andrey Rublev Andrey Rublev - foto Ray Giubilo

Adrian Mannarino ha ottenuto il risultato certamente più sorprendente del secondo turno dell’Atp 250 di Mosca 2021, eliminando Andrey Rublev in tre set, per 5-7, 7-6(4), 6-3. Il tennista francese ha causato l’eliminazione della testa di serie numero uno del seeding, assolutamente inattesa alla vigilia; il russo, infatti, era favorito per il successo sul palcoscenico di casa, ma ha accusato un momento di forma non eccezionale. Mannarino ha tentato di insidiare l’avversario con le solite traiettorie mancine velenose, dopo aver disputato un numero esiguo di match nel corso dell’ultimo periodo. Missione compiuta per l’istrionico transalpino, continuo nell’arco del match e strepitoso nel gar giocare l’avversario da posizione costantemente scomode. Rublev ha cercato con insistenza vincenti di dritto, come da spartito predefinito, sebbene spesso cadendo in errore. Mannarino ha approfittato della situazione per insinuarsi tra il moscovita e il passaggio del turno, rimontando dopo aver perso un primo parziale in lotta. Tie-break vincente dopo aver annullato un match point e inerzia ribaltata; terzo set con Rublev inusualmente ‘scarico’, sintomo diretto di una condizione fisica quantomeno in calando. Mannarino invece ha fiutato l’impresa, raggiungendola infine con un solido 6-3. Mannarino sfiderà Ricardas Berankis ai quarti di finale del torneo russo, utile per giocarsi un posto in semifinale. Rublev invece eliminato e atteso a Vienna, dove difende 500 punti della vittoria datata 2020. Ghiotta chance per Matteo Berrettini, che non difenderà punti in Austria e tenterà un principio di sorpasso in classifica sul russo, da attuare entro fine stagione.

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI