Champions League, accordo Sky-Mediaset per i diritti tv in chiaro

Diritti tv - Foto Arne Museler CC BY-SA 3.0

Manca l’ok dell’Uefa, poi diventerà ufficiale: in attesa di questa formalità, si può però già parlare di accordo raggiunto tra Sky e Mediaset per la trasmissione in chiaro in sublicenza sui canali del Biscione dei diritti tv 15 partite della prossima stagione di Champions League, una per matchday fino alla finale, e della Supercoppa Europea tra Liverpool e Chelsea. Allo studio c’è inoltre la possibilità che su Mediaset vada in onda una seconda partita in ciascuno dei matchday, in orario o giorno diversi da quella principale. Sky, ovviamente, continua a mantenere l’esclusiva pay di tutte le partite, incluse quelle che saranno trasmesse in chiaro.

A rimanere a secco sarebbe la Rai, con la quale Sky aveva trovato l’accordo per la stagione da poco terminata. Secondo la rete di Murdoch, non si sono verificate le condizioni necessarie per il rinnovo dei diritti per le prossime due stagioni, ma la televisione di stato ha tentato la via del ricorso, senza successo. È dunque accordo totale o quasi tra Mediaset e Sky per la Champions del prossimo anno, in attesa, come detto, del via libera dell’Uefa.