Il Mugello riceve la licenza Fia, futuro in Formula 1?

Sebastian Vettel - Ferrari Ungheria 2015 - Jeren Chen CC BY-SA 2.0

La Fia, Federazione internazionale dell’automobile,  ha rinnovato l’omologazione internazionale e di conseguenza l’attribuzione della licenza di grado 1 all’autodromo del Mugello, che consente alla pista toscana lo svolgimento di qualsiasi tipo di gare automobilistiche inclusa anche la Formula 1. Il delegato della federazione Roland Bruynseraede, insieme all’amministratore delegato di Mugello Circuit Paolo Poli ha visitato la struttura mostrando grande soddisfazione per i lavori effettuati negli ultimi anni che hanno aumentato sia la sicurezza attiva in pista che quella passiva. Per il momento il patron Bernie Ecclestone non sia intenzionato ad assegnare un Gran Premio alla pista toscana, ma nulla si può escludere per il futuro prossimo. Anche perché  il circuito del Mugello ha già ospitato le vetture della massima serie. Infatti oltre alle classiche feste della Ferrari, il Mugello ha già ospitato la Formula 1 nel maggio 2012 quando il circus svolse l’unica sessione di test a campionato in corso. L’apprezzamento per il nastro d’asfalto fu unanime da parte di tutti i piloti. Il parere che ricordano tutti è senza dubbio quello dell’ex pilota della Red Bull Mark Webber, il quale al termine delle prove  twittò: ‘‘Meglio 10 giri sull’asciutto al Mugello che 1.000 intorno alla pista di Abu Dhabi”. Un biglietto da visita niente male, non resta che aspettare.