Tokyo 2020, nuoto di fondo. Antonelli sul bronzo di Paltrinieri: “Impresa titanica”

Gregorio Paltrinieri Gregorio Paltrinieri - Foto Mezzelani/GMT
Un’impresa titanica, ha fatto un numero di magia. Gregorio un mese fa non c’era, sono commosso perché ha buttato l’anima e il sangue come ha fatto nei 1500: è stato l’anno più duro della sua carriera, è stato miracoloso“. Ai microfoni della Rai Fabrizio Antonelli, allenatore di Gregorio Paltrinieri, esprime tutta la sua gioia per la medaglia di bronzo conquistata dal nuotatore carpigiano nella 10km di nuoto di fondo.

Ciò che mi ha colpito di più è che ha parlato di stato di forma, ma in realtà parliamo di stato di salute. Due mesi fa ogni giorno valutavamo se fosse o meno il caso di farlo partire e farlo allenare. L’affetto intorno a Greg è aumentato a dismisura. La parola miracolo non credo basti perché eravamo all’inferno. Ciò che si è presentato è stato molto difficile, ma lui l’ha affrontato da vero campione. Abbiamo fatto un lavoro eccezionale di squadra. Ce ne sono stati di momenti bui, ma li abbiamo superati. E’ difficile allenarlo perché pretende il massimo da se stesso, ma è giusto così. Tutti i giorni cerco di impegnarmi al massimo e trovare soluzioni quando le cose non funzionano. Sta facendo un percorso per maturare. Credo che debba essere in continua evoluzione: è la parte più complicata ma anche più divertente. Ha dimostrato di avere margine per stare altri tre anni a lottare. Queste medaglie hanno un significato enorme. Non valgono quanto un oro, ma visto lo scetticismo di pochi mesi fa sono di notevole importanza” ha aggiunto Antonelli.

LE PAROLE DI PALTRINIERI

IL RESOCONTO DELLA GARA