Volley, Europei maschili 2017: Russia e Germania in semifinale

Andrea Giani (Nazionale tedesca volley) - Foto profilo ufficiale Facebook Fipav

Si sono conclusi i quarti di finale degli Europei 2017 di volley maschile che si stanno svolgendo in Polonia. Le squadre sono scese in campo a Cracovia e a Katowice con Russia, Germania, Belgio e Serbia che hanno superato le rispettive avversarie Slovenia, Repubblica Ceca, Italia e Bulgaria senza grossi problemi e confermato la buona forma fisica e mentale dimostrata nei differenti gironi visto che tutte hanno chiuso al primo posto i rispettivi raggruppamenti.

Russia – Slovenia 3-0 (25-17, 25-19, 25-19)
La Russia rispetta il pronostico e raggiunge la semifinale battendo 3-0 senza grossi problemi la Slovenia che era stata capace nella giornata di ieri, negli ottavi di finale, di eliminare altrettanto nettamente la Polonia padrona di casa. La squadra russa tiene sotto i 20 punti gli avversari in tutti e tre i parziali restando praticamente sempre avanti nel punteggio e non rischiando mai davvero di subire gli sloveni. La squadra di Kovac non riesce a ripetere l’impresa ed esce ai quarti di finale. Miglior marcatore del match è stato Maxim Mikhailov con 13 punti seguito da Volkov (12) che è stato particolarmente attivo a rete. Il migliore della Slovenia è stato Tine Urnaut sia in attacco (12 punti) che in ricezione (con 14% di perfetta). Importante l’azione a muro della Russia che è una delle caratteristiche principali di quella che ora potrebbe essere la favorita per la vittoria finale con ben tre atleti, Volkov, Berezhko, Vlasov, che hanno chiuso 3 muri punto e con Volvich che ne ha fatti registrare 2 sul proprio tabellino.

Germania – Repubblica Ceca 3-1 (25-22, 16-25, 25-23, 25-20)
A Katowice la Germania supera la Repubblica Ceca e si prende meritatamente un posto nelle semifinali. La squadra ceca non riesce a ripetersi dopo i playoff dai quali è uscita vincente eliminando la Francia e deve arrendersi ai giocatori di Andrea Giani che hanno un piccolo calo solo nei set centrali ma poi non rischiano nel quarto set quando ormai il vantaggio era rassicurante. Altra grande prestazione di Grozer che con 23 punti è il miglior marcatore grazie ai 19 attacchi andati a segno e ai due servizi vincenti ed è riuscito soprattutto a colpire nel momento giusto piazzando alcuni colpi davvero interessanti. Dietro allo schiacciatore tedesco troviamo ben due giocatori della Repubblica Ceca: Finger (21 punti) e Dzavoronok (15 punti) rispettivamente con 19 e 16 attacchi. Ottimo Kaliberda che oltre ai 14 punti ha ottime percentuali in difesa con una ricezione perfetta del 50%.

Serbia – Bulgaria 3-0 (25-21, 25-22, 28-26)
La Serbia affronterà la Germania nella semifinale per un posto nella finalissima di domenica 3 settembre. Vittoria in tre set per la squadra serba che ha faticato un po’ di più solo nel terzo parziale quando è stata costretta ad andare ai vantaggi per portare a casa l’incontro con una Bulgaria che ha comunque continuato a provarci grazie soprattutto a un immenso Tsvetan Sokolov che chiude con 20 punti la sua partita. La squadra bulgara era arrivata a questa fase grazie alla vittoria in rimonta nei playoff contro la Finlandia e ha pagato forse gli impegni ravvicinati con la Serbia che ha messo ben 4 giocatori in doppia cifra di punti, Luburic (13), Kovacevic (11), Petric (10) e Podrascanin (10). Buona anche la prova a muro che ha chiuso tutti gli spazi agli attacchi bulgari. Serbia che con questa bella prestazione sarà sicuramente la favorita nella propria semifinale e che quindi sogna nella possibilità di alzare il trofeo.

Belgio – Italia 3-0 (25-21, 25-11, 25-23)
IL COMMENTO DI ITALIA-BELGIO

GLI ACCOPPIAMENTI DELLE SEMIFINALI

TUTTI I RISULTATI DEGLI EUROPEI MASCHILI 2017

LE CLASSIFICHE DEI 4 GIRONI

GLI ACCOPPIAMENTI DEGLI OTTAVI

GLI ACCOPPIAMENTI DEI QUARTI

LA PROGRAMMAZIONE TV DELLA MANIFESTAZIONE