MotoGP, verso GP Catalogna 2018: albo d’oro, record e curiosità della pista

di - 11 giugno 2018
Alex Rins
Alex Rins - Foto Antonio Fraioli

La settima tappa del Motomondiale 2018 si svolgerà in Catalogna dal 15 al 17 giugno. La MotoGP si sposta quindi sul tracciato di Montmelò dopo aver corso al Mugello, dove Jorge Lorenzo ha trionfato davanti al compagno in Ducati Andrea Dovizioso, con Valentino Rossi a completare il podio al circuito toscano dove i tifosi del dottore e anche della scuderia italiana autrice della doppietta straripavano. Marc Marquez è ancora al comando della classifica piloti, ma dopo la caduta nel GP d’Italia le distanze con gli inseguitori si sono considerevolmente ridotte.

LA PISTA – Il circuito di Catalogna, inaugurato nel 1991, ospita, oltre alle gare motociclistiche, anche quelle della Formula 1. La pista ha una lunghezza di 4655 chilometri ed è dotata di 16 curve. E’ una pista che piace molto agli italiani, in particolare a Valentino Rossi, che in tutte le categorie ha fatto incetta di vittorie, arrivando al primo posto in 10 occasioni delle 22 in cui si è disputato il Gran Premio. In 125 il dottore ha trionfato per la prima volta nel 1997, arrivando davanti a tutti in classe 250 nei due anni successivi e vincendo nella categoria regina in 7 occasioni, negli anni 2001, 2002, 2004, 2005, 2006, 2009 e 2016. L’anno scorso a suonare per la vittoria è stato ancora l’inno italiano grazie ad Andrea Dovizioso. Il record del tracciato è però di Jonas Folger, che in sella alla Yamaha l’11 giugno 2017 ha girato in gara con il tempo imbattuto di 1’45″969.

La gara è in programma domenica 17 giugno, con il semaforo verde che scatterà alle ore 14. Sportface.it seguirà l’evento con una diretta testuale aggiornata minuto per minuto.

© riproduzione riservata