DIRETTA – Giro d’Italia 2018, diciassettesima tappa: tutti gli aggiornamenti (LIVE)

di - 23 maggio 2018

La diretta scritta della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2018, da Riva del Garda a Iseo dopo 155 chilometri. Si tratta della “Franciacorta stage”, così ribattezzata per l’attraversamento dei comuni legati all’omonima produzione vinicola. Un percorso piuttosto mosso, con un finale all’interno di un circuito piuttosto nervoso: sulla carta i velocisti superstiti dovrebbero giocarsi l’ultima volata prima del gran finale a Roma, ma non sarà facile tenere sotto controllo anche la fuga.

Sportface.it seguirà integralmente la tappa fin dalla partenza, con la diretta testuale che non vi farà perdere nessuna emozione della corsa rosa. Al termine della frazione non mancheranno ordine di arrivo, classifiche aggiornate, video, approfondimenti e molto altro ancora.

IL PERCORSO E L’ALTIMETRIA DELLA TAPPA

DATA, ORARI E DIRETTA TV DELLA TAPPA

Segui il LIVE della Riva del Garda-Iseo, a partire dalle 13:20


AGGIORNA LA DIRETTA

17.01 ELIA VIVIANI! SEMPRE LUI, SOLO LUI! QUARTA VITTORIA DI TAPPA PER LUI IN QUESTO GIRO 2018, E’ LUI IL PIU’ FORTE QUANDO L’ARRIVO E’ IN VOLATA. POKER PER IL VENETO, BATTUTO ANCORA BENNETT.

16.59 Ultimo chilometro con Bennett, Van Poppel e Viviani pronti a sprintare.

16.56 Ripreso Lammertink, siamo arrivati agli ultimi due chilometri e c’è l’asfalto bagnato a complicare tutto. Si arriverà in volata!

16.52 L’attacco a sorpresa di Lammertink! Scatta lui e ai meno quattro conserva sette secondi di vantaggio.

16.45 Gruppo compatto ora, termina l’avventura in fuga dei due a 11 km dalla conclusione. Sarà volata.

16.43 Fluida l’azione di De Marchi e Sanchez quando mancano 12 km, 15″ di vantaggio per loro.

16.34 Restano in due i fuggitivi, Sanchez e De Marchi provano ad allungare.

16.29 24″ il vantaggio dei battistrada, sembra destinata a terminare presto anche questa fuga.

16.18 Andreetta e Barbin della Bardiani CSF inseguono i quattro battistrada ma con pochissimo vantaggio rispetto al gruppo.

16.09 Quattro uomini in fuga che vedono aumentare il proprio vantaggio fino a 1’26”.

15.53 Sale leggermente il vantaggio dei quattro fuggitivi, 40″ quando mancano 55 km.

15.43 Si stacca Torres, restano in quattro.

15.39 Cinque uomini ora in fuga, sempre sotto il mezzo minuto il vantaggio: Sanchez, Torres, De Marchi, Poels e Hermans i battistrada.

15.23 Pioggia sulla corsa: si abbatte improvvisamente un forte temporale.

15.12 Termina l’ascesa per tutti, con gli otto fuggitivi che vantano 25″ dopo lo scollinamento al GPM.

15.05 Elissonde, Sanchez, De Marchi tra gli otto nuovi fuggitivi. Staremo a vedere se questa è la volta buona.

14.51 Gruppo compatto in questo momento.

14.45 La situazione ai meno 100 km dal traguardo: in testa alla corsa ci sono ora Frapporti e Atapuma, con 25″ di vantaggio sul gruppo.

14.35 Si è creato un maxi gruppo davanti e un altro gruppo ben più sostanzioso, quello della maglia rosa, che insegue a 33″. Gruppo, sostanzialmente, spezzato in due.

14.26 Scende a soli 15″ il vantaggio dei 14 fuggitivi.

14.05 Il vantaggio dei battistrada fin qui si avvicina ai 45″, nel gruppo tira la Bora.

13.58 Fuga abbastanza consistente, ma con non eccessivo vantaggio sul gruppo fin qui: ci sono Gavazzi, Cattaneo, Sanchez, Villella, Visconti e altri sei corridori.

13.50 Si muovono le cose davanti, provano a partire le prime fughe ma il gruppo reagisce.

13.45 La gara è stata neutralizzata nei km di attraversamento delle gallerie per un’improvvisa decisione dell’organizzazione. Si riduce dunque di sette chilometri il percorso, ed era il tratto probabilmente più duro. Favoriti così i velocisti. Parte adesso concretamente la tappa.

13.25 Da lago a lago per la corsa rosa: dal Garda all’Iseo in 155 km tutti da gustare. Corsa che sta attraversando in questo momento alcune gallerie in fila.

13.20 I corridori sono partiti e percorreranno un breve tratto di trasferimento fino al chilometro 0 ufficiale.

13.18 Amici di Sportface, buon pomeriggio dalla Franciacorta stage, la diciassettesima tappa del Giro 101 ribattezzata così perché va a toccare tutti i comuni legati alla produzione del noto vino. Si parte da Riva del Garda a Iseo, una tappa non complicatissima ma ricca di sali scendi. I velocisti con più gamba potrebbero giocarsi anche la volata, ma occhio ai finisseur. Tutto pronto, si parte.

© riproduzione riservata