Atalanta, Gasperini: “Tirati in mezzo in modo errato sulle plusvalenze”. Sulla partita: “Alla Juventus uno pseudo rigore”

Gian Piero Gasperini Atalanta Gian Piero Gasperini - Foto LiveMedia/Ettore Griffoni

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, è intervenuto ai microfoni di DANZ nel post partita del match contro la Juventus“Lookmann ha fatto una prestazione straordinaria, i gol del primo tempo sono stati causa di nostri errori, due palle perse, abbastanza semplici. Quello pseudorigore poi ha portato al pareggio”. Il tecnico nerazzurro ha poi continuato: “Questa sera abbiamo dimostrato una crescita rispetto all’inizio del campionato, crescita dovuta alla personalità dei vecchi e alle caratteristiche dei nuovi. Scalvini è un leader nonostante la giovane età, è un predestinato, lo puoi mettere dove vuoi. Ti da sicurezze nelle uscite in difesa, ma puoi metterlo dovunque, ha qualità e classe. Zapata ha una grande fisicità, Boca e Lookman prediligono la velocità nelle giocatore. Tutti danno qualcosa di diverso”. Sugli obiettivi: “Il nostro traguardo ce lo conquistiamo strada facendo. La classifica è buona finora, ma è tutto da giocare ancora. Se tra un paio di domeniche saremo ancora lì, potremo dire di giocare per la Champions. Ma è un campionato particolare, non sappiamo bene cosa succederà”. E sulle plusvalenze: “L’Atalanta è stata tirata in mezzo in modo molto errato. Io parlo per la mia società, non per le altre”.