Coppa d’Africa 2022: il Burkina Faso passa ai rigori dopo un match epico, Gabon eliminato agli ottavi

Coppa d'Africa 2019

Il Burkina Faso è la prima qualificata ai quarti di finale della Coppa d’Africa 2022. Al termine di un match incredibile e dalle mille sorprese, arriva la vittoria ai rigori contro il Gabon, che dunque inaspettatamente abbandona la competizione agli ottavi. Una partita vissuta sul sottile filo dell’equilibrio, ma con i burkinabé capaci di sbloccarla per primi grazie a Traore alla mezzora di gioco, salvandosi in occasione del pareggio di Boupendza che viene annullato dal Var per fuorigioco, e gestendo nel secondo tempo anche complice il rosso a Obissa per doppia ammonizione che rende più innocui gli assalti dei gabonesi, anche se in pieno recupero, al 91′, il clamoroso autogol di Guira riporta tutto in parità e trascina la contesa ai supplementari. Qui il risultato non muta, anche grazie alle miracolose parate in successione di Amonome, e si va dal dischetto per i calci di rigore risolutivi.

Servono nove tiri dal dischetto a testa per decretare la vincitrice. Già, perché quando sbaglia il Gabon, che calcia per primo, l’errore arriva anche per il Burkina Faso, in ben due occasioni, la seconda quando si era già a oltranza. Ma quando arriva il terzo errore dei gabonesi, stavolta i burkinabé non perdonano con Ouedraogo che gonfia la rete e segna il penalty che vale una leggendaria qualificazione ai quarti, dove la rivale sarà una tra Nigeria e Tunisia.