Cassano: “Voglio tornare, sarò un giocatore in eterno. Solo i pipponi si ritirano”

di - 24 aprile 2018

Io sono e sarò un calciatore in eterno perché solo i pipponi possono dire di essere ex calciatori e vuol dire che lo erano anche quando giocavano. Non so quando succederà ma sicuramente voglio continuare“. Antonio Cassano, ai microfoni di Sky Sport, annuncia a sorpresa un nuovo ritorno nel mondo del calcio. Dopo esser stato protagonista di una diatriba con l’Hellas Verona nel corso dell’estate 2017, avendo rifiutato di mettersi a disposizione di mister Fabio Pecchia, Cassano rivela di esser nuovamente in forma: “In un mese ho perso cinque chili, sto bene e voglio continuare a giocare. Non lo faccio per i soldi, non l’ho mai fatto in tutta la mia carriera, voglio solo tornare per orgoglio personale, perché voglio vincere la mia sfida. Voglio dimostrare a tutti che posso fare ancora la differenza e ne sono convinto, perché non ho mai avuto infortuni e sto benissimo“.

Cassano compirà 36 anni a luglio ma per “orgoglio personale” vuole andare avanti: “Voglio tenermi in forma perché se dovessi iniziare una preparazione nel precampionato vorrò partire alla grande e andare a mille“. Fantantonio nell’intervista a Sky ha fornito anche un “identikit” della squadra in cui vorrebbe giocare: “Cerco una squadra che abbia già un’idea di gioco e che abbia dei giocatori interessanti. Se dovrò lottare per la retrocessione e poi andare giù preferisco stare a casa mia con mia moglie e miei figli“. Infine chiude: “L’allenatore deve puntare su di me e mi deve far rendere al massimo poi sì la ‘cassanata’ si deve sempre mettere in conto ma molto, molto meno“.

© riproduzione riservata