Bayern Monaco, corsa contro il tempo per Lucas Hernandez: 10 giorni per evitare il carcere

Lucas Hernandez - Foto Антон Зайцев - CC-BY-SA-3.0 Lucas Hernandez - Foto Антон Зайцев - CC-BY-SA-3.0

Il difensore francese del Bayern Monaco, Lucas Hernandez, è stato condannato per non avere rispettato i limiti imposti dai giudici dopo un caso di violenza domestica. Il fratello di Theo ha tempo fino al 28 ottobre per entrare volontariamente in prigione in Spagna a meno che il suo appello non venga accolto in tempo per evitare la carcerazione. Il terzino, dopo essere stato convocato da un Tribunale di Madrid per essere informato del suo ordine di reclusione, ha fatto ricorso contro la detenzione. Adesso, però, bisogna capire se l’organismo incaricato di esaminarlo deciderà in tempo per evitargli la pena.

Lucas Hernandez e la compagna, ora moglie, Amelia Lorente, sono stati entrambi condannati per violenza domestica nel febbraio 2017 dopo una rissa. Entrambi sono stati accusati dal pubblico ministero spagnolo, per poi essere condannati ciascuno a 31 giorni di servizio alla comunità. Hernandez è stato condannato nel 2019 a sei mesi di carcere e, la sentenza che aveva impugnato è stata rigettata, in quanto recidivo, portando a questa citazione davanti a un tribunale di Madrid.