Volley, Mondiale per Club 2019: la Lube cade al quinto set contro lo Zenit, ma è prima nel girone

Lube Civitanova Lube Civitanova - Foto Profilo Facebook LegaVolley

Lo Zenit Kazan vince contro la Lube Civitanova nella terza partita della prima fase del Mondiale per club 2019. Gli uomini di De Giorgi ottengono una sconfitta indolore contro i russi col punteggio di 25-12 25-23 12-25 20-25 10-15 in una partita dove tuttavia hanno giocato per larghi i tratti per i marchigiani le seconde linee: questo in fattispecie in seguito alla conquista del decisivo primo set, utile per il mantenimento del primo posto. Il passaggio alla semifinale come primi è tuttavia blindato, bisogna ora attendere quale sarà l’avversario tra Sada Cruzeiro e Al-Rayyan.

I RISULTATI DEL TORNEO

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

CRONACA – I Campioni d’Italia sono scesi in campo con la formazione titolare, desiderosi di chiudere rapidamente i conti in ottica primo posto: gli schiacciatori Osmany Juantorena (6 punti) e Yoandy Leal (4), il regista Bruninho, i centrali Robertlandy Simon e Mateusz Bieniek (2 marcature a testa) hanno dato tutto in questo parziale per blindare il primato nel round robin. Fefé De Giorgi ha poi deciso di togliere i big dal campo e di inserire le seconde linee visto che la partita non aveva più senso, è rimasto in campo soltanto l’opposto Kamil Rychlicki (14 punti) in diagonale con Stijn D’Hulst, Jiri Kovar (7) e Jacopo Massari (7) di banda, Enrico Diamantini (4) e Simone Anzani (6) al centro.

Civitanova, avanti 2-0, si è fatta poi rimontare e la contesa si è trascinata fino al tie-break dove lo Zenit Kazan ha avuto la meglio: dall’altra parte della rete sono da annotare le prove della stella Earvin Ngapeth (16), del grande ex Tsvetan Sokolov (20) e di Maxim Mikhaylov (15).