Volley, Coppa Italia maschile 2022: Milano in semifinale, Civitanova ko al quarto set

Milano Esultanza Allianz Milano, Superlega 2021/2022 - Foto Legavolley

L’Allianz Milano vince 3-1 (25-22, 19-25, 25-20, 29-27) sul campo della Cucine Lube Civitanova e vola in semifinale della Del Monte Coppa Italia Superlega 2022 di volley maschile. Una incerottata Lube non riesce ad avere la meglio contro la squadra di coach Piazza, che scende in campo determinata e con grande lucidità nei momenti decisivi si porta a casa una grande vittoria. I cucinieri dunque salutano la possibilità di difendere il titolo conquistato lo scorso anno, mentre i meneghini torneranno in campo nella Final Four di Bologna a marzo. Di seguito la cronaca della partita.

RIVIVI IL LIVE DELLA PARTITA

IL CALENDARIO DEI QUARTI DI FINALE: DATE, ORARI E TV

IL TABELLONE DELLE SEMIFINALI

IL CALENDARIO DELLE SEMIFINALI: DATE, ORARI E TV

LA PARTITA – Avvio di match equilibrato (5-5), poi la Lube prova a scappar via (14-11) ma i meneghini ci credono e a suon di muri pareggiano i conti sul 15-15. Civitanova trova un nuovo break sfruttando gli errori avversari (18-16), ma ancora grazie al muro Milano completa la rimonta (19-20). Nel finale poi gli ospiti sono più lucidi e non commettono errori, aggiudicandosi così il primo parziale (22-25). Milano inizia bene anche il secondo set (1-3), ma i cucinieri rispondono (7-6) e provano a scappar via (14-11). I meneghini perdono il ritmo (18-12) e la Lube scappa via (23-16), per poi prendersi il set 25-19 e allungare così la partita.

Milano ci riprova nel terzo set (2-5), con Civitanova che fatica a rientrare (8-10). Lucarelli e Zaytsev provano a trascinare i cucinieri (14-17) ma non basta per recuperare contro un’Allianz che sbaglia poco (18-22). Gli uomini di Piazza poi controllano il vantaggio e con il primo tempo di Piano tornano in vantaggio (20-25). Nel quarto set Civitanova parte meglio (7-6) e prova a scappar via (10-7), ma Milano è brava a rimanere in scia (11-10). La Lube rimane in vantaggio (14-12), ma i meneghini ci credono e pareggiano i conti sul 17-17. Nel finale Milano sembra avere qualcosa in più (19-21), ma Civitanova non si arrende e rinvia tutto ai vantaggi (24-24). Milano poi spreca tre match ball ma alla fine la spunta con la pipe di Jaeschke (27-29) e vola così in semifinale.