Volley femminile, Mondiale per club 2019: Conegliano annulla nove match ball e vola in finale

Imoco Volley Conegliano Imoco Volley Conegliano - Foto di Filippo Rubin/LVF

L’Imoco Volley Conegliano è la prima finalista del Mondiale per club 2019. La squadra italiana alla caccia del primo trionfo internazionale batte il Vakifbank Istanbul in un match semplicemente spettacolare. Il parziale finale è di 25-23, 20-25, 25-23, 21-25, 23-21 per la squadra azzurra che annulla nove match ball nel tie-break rimontando da 10-14 sotto. Superlativa Paola Egonu che fa 39 punti e prende per mano la squadra nel finale. In finale l’avversaria sarà la vincente di NovaraEczacibasi Istanbul.

I RISULTATI AGGIORNATI IN TEMPO REALE

CRONACA – Si apre con il break di Conegliano che prende subito due punti di margine e li tiene bene nella prima parte di match prima dell’aggancio sul 14-14. Immediata la reazione della squadra italiana che rimette due punti di gap e li tiene fino ai due lampi di Haak che valgono il 23-23. Arrivano però subito due punti di Conegliano che si aggiudica il primo parziale (25-23). 

Altro break in avvio dell’Imoco Volley che vuole mettere il piede sull’acceleratore dopo aver vinto un set in cui non tutte hanno reso al massimo. Il margine vola subito via e torna la parità (3-3). Poi il comando si alterna tra le due squadre finché le turche non vanno sul +3 (9-12). Conegliano nella fase centrale perde il treno e si ritrova ad inseguire di cinque (13-18) prima dell’ottima reazione che vale il -1 (18-19). Nel momento più delicato però il Vakifbank riprende margine e fiato che permette di pareggiare i conti (20-25).

Conegliano nei primi sprazzi di set balza sul +3 (4-1) salvo esser ripresa dalle turche che al primo time-out sono sotto solo di una lunghezza (8-7). Si arriva sul 9-9 prima di tre punti consecutivi di Conegliano (12-9) che prende il largo ed arriva ad avere cinque set point (24-19). Le azzurre ne bruciano quattro prima di chiudere (25-23). Vakifbank è la prima a brekkare nel quarto set (1-3). Il margine si alterna tra i due e tre punti con Conegliano che nel match non ha mai brekkato in una situazione di svantaggio. Di fatto il parziale fila liscio per le turche che allungano al set decisivo (21-25). 

Nel tie-break il primo gap lo creano le turche che approfittano di un attacco lungo di Egonu che non trova il tocco del muro (2-4). Il Vakifbank prende poi il largo volando sul +4 (3-7). Le turche vanno sul 10-14, ma bruciano ben quattro set point andando sul 14-14. Da qui il totale di match ball annullati dalle italiane diventa nove con una super Egonu che trascina le sue alla vittoria (23-21).