Pattinaggio, pista lunga: Calgary ospita la terza tappa di Coppa del Mondo

Francesca Lollobrigida - Foto Profilo ufficiale Facebook

Dopo due settimane di pausa riprende la Coppa del Mondo di pista lunga. La squadra azzurra ha iniziato bene la stagione, riuscendo a far bene nelle tappe europee di Heerenveen (Olanda) e Stavanger (Norvegia). La squadra tricolore del c.t. Marchetto si prepara ad affrontare in 15 giorni i cruciali appuntamenti di Calgary (Canada) e Salt Lake City (Stati Uniti) che comporranno il quadro definitivo dei qualificati ai prossimi Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018.

Quelle in Nord America sono le tappe decisive: si tratta di piste molto veloci dove è possibile fare tempi importanti e dove le squadre arrivano al top della condizione. Noi in Europa siamo partiti forte ma l’obiettivo adesso è di migliorare ancora per raccogliere quanto seminato: ci aspettiamo di competere a livelli importanti anche se, in tanti anni di carriera, non ho mai visto una concorrenza tanto agguerrita e numerosa”, queste le parole del c.t. Marchetto alla vigilia della prima giornata di gare sul ghiaccio canadese. Gli azzurri punteranno forte una volta di più sulle gare che danno maggiori certezze e che più hanno prodotto risultati negli ultimi tempi: certamente la Mass Start, in cui Francesca Lollobrigida ha centrato uno strepitoso terzo posto ad Heerenveen, ma pure il Team Pursuit maschile, 6° in Olanda, e i 5000, sempre al maschile, con un Tumolero in un eccellente stato di forma e, alle sue spalle, Giovannini e Ghiotto pronti a dare battaglia. Senza dimenticare gli sprinter Daldossi e Nenzi, impegnati sulle distanze più brevi.

questi i nomi degli atleti convocati dalla nazionale azzurra: Andrea Giovannini (Fiamme Gialle Predazzo), Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle Predazzo), Nicola Tumolero (Fiamme Oro Moena), Davide Ghiotto (Cosmo Noale Ice), Riccardo Bugari (C.P. Piné-Pulinet), Michele Malfatti (S.C. Pergine), Gloria Malfatti (S.C. Pergine), Francesca Bettrone (Cosmo Noale Ice), Yvonne Daldossi (Carabinieri Selva di Val Gardena) e Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare).

La tappa canadese, come detto, contribuirà alla composizione del quadro dei qualificati a Pyeongchang 2018, che, al termine dei quattro appuntamenti di Coppa del Mondo, conterà 100 uomini e 80 donne, con ogni nazione che potrà schierare fino a 10 uomini e 10 donne in caso di pass su tutte le distanze (Team Pursuit e Mass Start comprese). Le card verranno distruibuite per nazione tenuto conto di due ranking olimpici, uno basato sui punti stabiliti in base ai piazzamenti e l’altro sui tempi cronometrici, con ogni paese che potrà comunque schierare non più di tre atleti per ciascuna distanza ad eccezione dei 5000 femminili, dei 10.000 maschili e della Mass Start, dove se ne conteranno al massimo due, e con una sola squadra qualificabile per il Team Pursuit.

Questi gli azzurri scelti dal c.t. Marchetto per scendere sul ghiaccio domani nella prima delle tre giornate di gara:
500o uomini: Bugari, Ghiotto, Giovannini e Tumolero
300o donne: Lollobrigida e Malfatti