Wimbledon 2022, Panatta carica Sinner: “Si può fare, Djokovic è più vicino”

Jannik Sinner Jannik Sinner - Foto Ray Giubilo

Jannik Sinner dovrà vedersela con Novak Djokovic per continuare la sua avventura a Wimbledon 2022. Il tennista azzurro è dunque atteso da una difficilissima sfida ai quarti di finale: il serbo è il principale favorito del Major londinese, ma la missione non è impossibile. Lo ha sottolineato anche l’ex tennista Adriano Panatta, che ha giocato i quarti di finale agli Championships nel 1979. “Sinner scenderà in campo nella miglior condizione psicologica possibile: ha già conosciuto il Centrale, è reduce da una grande partita e non ha nulla da perdere, perché il favorito è l’altro. Certo, Djokovic resta una montagna difficilissima da scalare” ha detto il romano sulle colonne de La Gazzetta dello Sport.

L’azzurro ha un gioco consono all’erba di adesso, che è più lenta di quella dei nostri tempi – prosegue Panatta, leggenda del tennis italiano -. Jannik colpisce piatto e dunque la sua palla corre più rapida: nei primi due set con il dritto ha massacrato Alcaraz, che usa di più il top spin, una soluzione che sull’erba tende a rallentare i colpi“. Panatta rimane ottimista e prova a caricare Sinner: “Si può fare. Nel tennis di oggi i margini si sono ristretti: non dico che tutti possono battere tutti ma in un quarto di finale di uno Slam le differenze sono minime“, ha concluso l’ex tennista romano.

COME VEDERE IL QUARTO DI FINALE SINNER-DJOKOVIC IN TV