Wimbledon 2019: Fabbiano cede in tre set a Verdasco e termina il suo torneo

Fernando Verdasco - foto Roberto dell'Olivo Fernando Verdasco - foto Roberto dell'Olivo

Fernando Verdasco vince 6-4, 7-6(1), 6-4 contro Thomas Fabbiano, al termine della sfida valida per il terzo turno di Wimbledon 2019, interpretata da entrambi gli atleti con ferrea mentalità e apprezzabile correttezza in campo. Lo spagnolo ha palesato un rendimento con la prima in campo straordinario e l’azzurro nulla ha potuto sulla rapidità dei colpi avversari. Il tennista di Madrid affronterà agli ottavi di finale il vincente tra Daniil Medvedev e David Goffin nel match in corso nel campo 2.

Il primo set si apre con una partenza lampo di Verdasco, il quale strappa immediatamente il servizio a Fabbiano nel primo gioco, traendo beneficio da alcuni gravi errori in uscita del servizio dell’azzurro per l’importante vantaggio iniziale sull’1-0. Lo spagnolo avanza al servizio con alcune difficoltà sino al 4-2 e annulla ben sei palle break in totale, mettendo alle corde l’azzurro con repentine accelerazioni di dritto e affidandosi ad una prima di servizio super. L’iberico mantiene con personalità ogni turno di battuta neutralizzando tutte le chances italiane e riesce a far suo il primo parziale per 6-4 con un rendimento impressionante con la prima in campo.

Il secondo set si sviluppa all’insegna dell’agonismo, con i due protagonisti in campo che offrono uno spettacolo parecchio godibile mediante scambi intensi e colmi di vincenti straordinari: Fabbiano prova a trovare una svolta con un pesante break nel sesto game, ma Verdasco non demorde ed effettua un immediato contro-break nel gioco successivo, mettendo nuovamente in equilibrio la sfida sul 4-3. Il servizio diventa un fattore per entrambi gli atleti e il parziale prolunga il suo svolgimento sino ad un inevitabile 6-6. Il tie break viene dominato in lungo ed in largo da Verdasco, che riesce ancora a trarre beneficio da un rendimento mostruoso con la prima di servizio e trova incisività in risposta per il netto 7-1 finale.

Nel terzo set, i due giocatori mantengono con ordine i rispettivi turni di battuta sino al 4-3 iberico, concedendo le briciole agli avversari in risposta, con un’unica opportunità di break nel settimo game in favore di Fabbiano, neutralizzata però con veemenza da Verdasco: lo spagnolo riesce a far leva su un costante rendimento con i colpi d’approccio in uscita dal servizio, mentre Fabbiano tenta di spostare lateralmente l’avversario con interessanti iniziative in cross di dritto. La potenziale svolta del parziale si presenta sugli sviluppi dell’ottavo game, nel quale Verdasco trova incisività in risposta e trova un fondamentale break con uno stupendo dritto vincente lungolinea, ma Fabbiano non molla ed effettua un immediato contro-break nel game successivo con grande tenacia: 5-4 spagnolo. Il definitivo epilogo dell’incontro si realizza nel decimo game, con lo spagnolo che va sopra 0-40 rapidamente e firma lo strappo finale aiutato da due sanguinosi doppi falli del pugliese, per il 6-4 conclusivo.