Roland Garros 2023, Errani: “Stanotte è morta mia nonna, questa vittoria è per lei”

Sara Errani Sara Errani - Foto Daniele Combi

“Partita difficile, giornata complicata fin da stamattina, stanotte è morta mia nonna, mi sono svegliata così. Ho lottato e alla fine l’ho portata a casa, non so nemmeno io come. Questa vittoria è per lei, difficile quando succedono queste cose non essere a casa ed essere lontana dai miei. Dispiace essere qua, però è così”. Lo ha detto Sara Errani in conferenza stampa dopo la vittoria al primo turno del Roland Garros: “Nel secondo set mi sono messa più indietro, entrando nello scambio ero più comoda. Sono riuscita ad aprirla un po’ di più sul rovescio, ho giocato più aggressiva, andando a rete quando potevo. Lei ha avuto un calo, ha sbagliato qualche palla in più. E’ stato un bel match”.

Sulla carriera: “Non mi manca ancora tanto, ho ottenuto una soddisfazione rientrando tra le prime cento, è stata una mia soddisfazione personale, riuscirci mi ha tolto un peso. Ora gioco più tranquilla e prendo quello che viene. Sono cosciente che sono agli sgoccioli, amo il tennis e continuo a lottare”. Sul futuro dopo il ritiro: “Mi piace guardare i ragazzi che giocano e dare consigli, fare l’allenatore mi piace abbastanza, poi non so: vedremo. Ma il tennis farà sempre parte della mia vita”.