Roland Garros 2022: Tsitsipas batte Musetti in rimonta in cinque set

Stefanos Tsitsipas Stefanos Tsitsipas, Internazionali d'Italia 2022 Roma - Foto Ray Giubilo

Lorenzo Musetti incanta ma poi crolla vertiginosamente nel confronto con Stefanos Tsitsipas nella sfida valida per il primo turno del Roland Garros 2022. L’azzurro reagisce ad un avvio di partita pessimo rimontando e facendo suoi i primi due set; poi, forse un po’ di stanchezza, ma soprattutto la grande classe del greco, hanno portato il numero 4 del ranking alla rimonta con un cambio di passo notevole, da campione quale è: 5-7 4-6 6-2 6-3 6-2 il risultato finale.

TABELLONE

MONTEPREMI

LA PARTITA – L’avvio di gara sembra convincente per Musetti, sia in risposta che al servizio, ma nel quarto game l’azzurro si fa rimontare da 0-30 e perde la battuta, trovandosi rapidamente sul 4-1. Situazione quindi super in salita per il carrarese, che riesce però a cogliere e convertire la palla break al secondo tentativo nel settimo game (4-3). Il game successivo è quello decisivo, per entrambi: ciò si riflette in campo, con il game più lungo e sentito dell’incontro: dopo tre palle break annullate a Tsitsipas e 19 punti giocati, Musetti tiene il servizio e quindi pareggia i conti. Si tratta della svolta del set, perché Musetti trova fiducia e coraggio, mentre l’avversario va in crisi. Nell’undicesimo game, Musetti recupera da 30-0 e fa suo il game, chiudendo il set nel gioco successivo.

L’onda lunga della splendida prestazione del primo set si trascina anche nel secondo: Musetti si porta rapidamente sullo 0-4 sfruttando qualche errore di Tsitsipas, tra cui un doppio fallo di piede, il quale sembra attraversare una fase di crisi profonda. Il greco trova però la reazione d’orgoglio dimezzando lo svantaggio e portandosi a -1 (3-4). Per questo assume ancora più valore il turno di battuta successivo, tenuto da Musetti (3-5). Nel decimo e decisivo game, la rete ferma Tsitsipas e consegna il set all’azzurro.

Nel terzo set, però, non c’è davvero storia. È quello più corto (solo 27 minuti), e rappresenta la reazione rabbiosa di Tsitsipas, che subito inanella tre game consecutivi approfittando di un calo di Musetti, trovando un ulteriore break nell’ottavo game. Qui è dove cambia il match: il greco riprende morale e concentrazione e sembra non patire la fatica e anzi salire di condizione con il passare dei game e delle ore. 3-0 in poco tempo, ma Musetti ha una reazione d’orgoglio riprendendosi il break, subito perso, però, nel game successivo: 4-2. Questo è l’ultimo sussulto del match, in quanto Tsitsipas, nonostante Musetti non commetta quasi mai errori evidenti, non ha problemi a chiudere il quarto e successivamente il quinto set.