Roland Garros 2019, Matteo Berrettini eliminato al secondo turno: passa Ruud in tre set

Matteo Berrettini - Foto Adelchi Fioriti

Matteo Berrettini viene sconfitto ed eliminato al secondo turno del Roland Garros 2019 per mano di Casper Ruud. Giornata storta per il romano che viene sorpreso dal norvegese con un break per set. Punteggio finale di 6-4 7-5 6-3. L’unico spiraglio concesso dal nordico ad inizio terzo parziale, dove però il classe ’96 azzurro ha vanificato in maniera abbastanza inusuale il vantaggio. Ruud sfiderà al terzo turno uno tra Roger Federer e Oscar Otte.

PRIMO SET – Come prevedibile l’avvio di match è piuttosto equilibrato. Il norvegese aveva già lasciato intravedere qualche buona cosa a Roma, oltre che sulla terra in generale, sua superficie preferita. Matteo dal canto suo dà l’idea di non essere sensazionale sui propri turni, concedendo qualcosa di troppo ma cavandosela fino al decimo game. Il decimo game è proprio quello del break e di conseguenza del set. 6-4.

SECONDO SET – Cambia poco e nulla il trend della partita. Leggermente più solido forse il norvegese, che accusa però più di qualche momento a vuoto nelle fasi decisive del secondo set. Le percentuali di Ruud rimangono altissime al servizio. Costretto più volte ad aggrapparsi allo schema servizio-dritto, Berrettini prolunga il set oltre il decimo game, cedendo poco più tardi. Con un doppio fallo sotto 5-6 30-40, il giocatore della Rome Tennis Academy vanifica tutto. 7-5.

TERZO SET – A differenza dei due precedenti parziali, Matteo lascia andare il braccio ad avvio di set. Il primo break della sua partita ne è la conseguenza diretta. Un break che durerà ben poco. Puntuale infatti la reazione di Casper Ruud, dominatore della seconda parte del terzo set. Con merito passa al terzo turno il tennista nordico. 6-3.