Masters 1000 Madrid 2022: Basilashvili sbaglia, Fognini non ne approfitta ed esce al primo turno

Fabio Fognini - FOTO: Mateo Villalba

Nikoloz Basilashvili batte Fabio Fognini nell’incontro valevole per il prestigioso torneo Masters 1000 di Madrid 2022. Il risultato finale dopo 1h19′ di gioco è di 7-5 6-4 al termine di una partita dai mille volti e costellata da numerosi errori da entrambe le parti. Non una buona prova dell’italiano, che rimette in piedi una situazione disperata nel primo set sfruttando il nervosismo dell’avversario, ma a sua volta crolla nel momento decisivo e alla fine il georgiano merita ampiamente il passaggio del turno. Al secondo turno, Basilashvili affronterà Carlos Alcaraz.

IL PROGRAMMA

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI

LA PARTITA – L’incontro inizia in salita per Fognini, che deve subito annullare due palle break, riuscendo a tenere comunque il servizio (0-1). L’azzurro però è molto falloso con il dritto e, unitamente alla solidità di Basilashvili al servizio, si ritrova sotto di due break sul 5-2. Nell’ottavo game, però, si insinuano le prime crepe nella tenuta mentale del georgiano, che perde il servizio ed entra in un loop negativo fino alla parità sul 5-5. L’inerzia è quindi tutta dalla parte di Fognini, ma l’italiano sbaglia di nuovo tutto prima con il rovescio e poi steccando con il dritto, con Basilashvili che si riporta in vantaggio e poi chiude il set.

In avvio di set, Fognini commette ancora un doppio fallo, e il dritto che scappa vuol dire immediato break di Basilashvili (1-0), ma Fognini reagisce alla grande nel secondo game con anche colpi molto buoni, come un dritto lungolinea perfetto, e si riprende il break di svantaggio quando Basilashvili viene fermato dalla rete (1-1). Nel quinto game, il georgiano si riporta in vantaggio dopo l’ennesimo doppio fallo di Fognini (3-2), e di fatto si tratta del momento di svolta del match. Basilashvili è infatti molto solido al servizio, e lascia solo le briciole a Fognini, che può certamente rammaricarsi per un primo set buttato all’aria dopo aver trovato un’insperata situazione di parità.