Sci alpino, Casse: “Dicono che Kitzbuehel sia facile, io ho messo la mia versione migliore”

Mattia Casse Mattia Casse - Foto LiveMedia/Sergio Bisi

“Oggi quasi facile, sempre considerando che stiamo parlando della Streif”, ha commentato Matteo Marsaglia dopo la prima prova: “Questa neve che è arrivata ha ridotto la velocità, dando molto grip e muovendo molto poco. Bisognerà essere delicati sugli spigoli. Sono stato troppo aggressivo in questa prova, sia come sciata che come setup. È stata una buona prova generale, in stradina forse non era il massimo con i primi numeri perché c’era ancora tanta neve”. Marsaglia ha poi terminato: “Speriamo che non nevichi ancora per farla indurire un po’”.

Anche Dominik Paris ha commentato: “Pensavo le condizioni fossero più difficili, invece, era quasi come la prima prova. C’era molto grip, solo che hanno cambiato un po’ di porte e si giocherà molto lì: si può perdere come guadagnare tanto. Speriamo che la pista aumenti di difficoltà, così la gara diventerà più interessante e bisognerà essere precisi e non sbagliare per non perdere molte posizioni”.

Poi, le dichiarazioni di Mattia Casse:Pista umana diciamo: finalmente si riesce a sciare anche giù dalla Streif. Dicono tutti sia facile, ma per una volta che non ci si mette la pista si può spingere, in condizioni non estreme. Oggi ho messo in campo una versione migliore di me, e pian piano cominciamo a costruire. Un pochino più dura diventerà, ma più di così non penso cambi troppo”.