Scherma, Scarso: “Se non ci sono condizioni per proseguire, ce ne andiamo a casa”

Giorgio Scarso - Foto ICS

“Siamo sotto discussione da due anni e questa riforma e’ inconcepibile. Ringrazio il presidente Malagò: ora tutti insieme dobbiamo far fronte comune e capire cosa la politica vuole da noi. Se ci sono le condizioni per continuare bene, altrimenti andiamocene a casa e vediamo chi sostituirà le migliaia di dirigenti che giornalmente portano avanti gli impegni”. Questa la posizione espressa dal presidente della Federscherma Giorgio Scarso durante il Consiglio nazionale del Coni al Foro Italico. “La cappa dei sospetti contro di noi deve cessare – ha aggiunto – perché noi siamo al servizio del Paese. Ora dobbiamo dire quello che pensiamo”.