Sei Nazioni 2023, Crowley: “L’Italia sarà l’outsider, dobbiamo guadagnare rispetto e credibilità”

Kieran Crowley Kieran Crowley, Italrugby - Foto LiveMedia/Ettore Griffoni

Il commissario tecnico dell’Italrugby, Kieran Crowley, nel corso della presentazione del Sei Nazioni 2023, ha parlato delle ambizioni dei suoi ragazzi, reduci da un’ottima campagna nei test di novembre: “Se facessimo ora un sondaggio su chi potrebbe terminare il Sei Nazioni all’ultimo posto tutti direbbero l’Italia, visto il ranking. Ma saremo ancora gli outsider, e va bene così. Noi ci concentriamo solo sulle prestazioni. Per noi un 6 Nazioni vincente vuol dire essere competitivi, guadagnandoci rispetto e credibilità. Dobbiamo fare le cose fatte bene, ed essere sicuri di noi stessi sapendo di aver lavorato bene”.

“Quello che la gente dimentica è che si può preparare una partita al meglio, ma anche le altre squadre fanno la stessa identica cosa. Pensiamo a prepararci e a scendere in campo con la giusta mentalità, poi quella che succede, succede”, ha concluso il coach azzurro.

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.