Pallamano, qualificazioni Mondiali 2023: Italia sconfitta al fotofinish dalle Isole Faroe

Pallamano Italia Pallamano Italia - Foto Figh

L’Italia sconfitta al fotofinish 26-27 dalle Isole Faroe nella sfida del Gruppo 4 di qualificazione ai Campionati Mondiali 2023 di Svezia e Polonia di pallamano. Gli azzurri lottano contro la forte formazione di casa, ma la rete di Horn Rasmussen a 33″ dal termine stronca le velleità di vittoria. Da sottolineare le ottime prestazioni di Pablo Marrochi (4/5 al tiro) e Andrea Parisini (6/7). L’Italia, vittoriosa all’esordio contro la Lettonia, perde il primato nel girone proprio in favore delle Faroe, ma rimane pienamente in corsa per il passaggio del turno. La sfida decisiva sarà contro il Lussemburgo, in programma alle ore 16.30 di domenica 16 gennaio. Di seguito la cronaca della partita.

RIVIVI IL LIVE DELLA PARTITA

LA PARTITA – L’Italia inizia alla grande in difesa, ma fatica a sbloccarsi in attacco. Il punteggio rimane sullo 0-0 per ben 7 minuti, quando West av Teigum firma il primo gol a favore delle Faroe (0-1). Poulsen firma il raddoppio, ma l’Italia pareggia i conti in meno di due minuti con Parisini e Marrocchi (2-2 all’11’). West av Teigum continua a farci male (3-5), ma ancor auna volta gli azzurri reagiscono e pareggiano i conti con Mengon e D’Antino (5-5). Il botta e risposta tra le due squadre prosegue (11-11) ma i gol di Doldan e Dapiran negli ultimi due minuti consentono all’Italia di chiudere il primo tempo sul +2 (13-11).

Nel secondo tempo i padroni di casa partono forte e tornano avanti con le reti di Pulsen, Nielsen Akralid e West av Teigum (13-14). Parisini tiene in scia l’Italia (15-16), che però cede un po’ in difesa e si trova sotto di tre lunghezze (15-18 al 40′). Tre reti consecutive di Marrochi tengono vive le speranze azzurre (19-20), ma Mikkelsen riporta Faroe al doppio vantaggio (19-21). Parisini poi si mette in proprio e con tre reti consecutive porta in vantaggio l’Italia (23-22 al 53′). Nilsen Akralid risponde (23-23) e il botta e risposta continua (25-25). Il gol di West av Teigum sembra indirizzare la partita (25-26 al 58′) ma Mengon tiene vive le speranze azzurre (26-26). Horn Rasmussen poi segna a 33″ dal termine, l’Italia si gioca il tutto per tutto ma l’attacco di Bulzamini non va e dunque le Isole Faroe vincono 26-27.