Nuoto, Paltrinieri: “Da quando gareggio in mare sto più attento alla natura”

Gregorio Paltrinieri - Europei nuoto Glasgow 2018 Gregorio Paltrinieri - foto Sportface

“Da quando nuoto in mare, a differenza della piscina sono ancora più incluso nella natura. Nelle nostre gare in mare cerchiamo sempre di più di usare meno plastica, si creano attività collaterali dove atleti dopo la gara il giorno successivo aiutano a pulire la spiaggia. Ne ho fatta una proprio la settimana scorsa in Sardegna, con i bambini sensibilizzati che ci sono venuti a vedere e sono usciti sapendo molte più cose rispetto alla natura e all’ambiente. E’ questo il futuro”. Intervenuto al Forum Sostenibilità del Sole 24 Ore, il campione azzurro di nuoto, Gregorio Paltrinieri, ha parlato del suo rapporto con la natura e con la sostenibilità: “Lo sport non è mai fine a se stesso. Deve portare sempre buoni valori. Vai in gara e vinci, ma non può finire tutto lì. Viviamo anche di rispetto delle regole e la sostenibilità rientra in questo ambito. Oggi non si può pensare di sprecare, soldi, strutture. E’ funzionale a tutti, agli atleti ma anche alla popolazione”.