LIVE – Salernitana-Juventus, Allegri in conferenza stampa (DIRETTA)

Grande attesa per la conferenza stampa di Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, in vista della sfida contro la Salernitana all’Arechi nel turno infrasettimanale valido per la quindicesima giornata di Serie A. L’allenatore parlerà alle 12:00 di lunedì 29 novembre. Sportface.it vi offrirà una diretta testuale con aggiornamenti in tempo reale.

COME SEGUIRLA IN TV

AGGIORNA LA DIRETTA


FINE CONFERENZA

12:17 – Sul quarto posto: “La transizione non c’è, c’è consapevolezza che siamo sesti. Siamo la Juventus e dobbiamo avere l’ambizione di avere il massimo”

12:15 – “Kaio Jorge sta crescendo, ha bisogno di fare esperienza, può darci una mano come altri giovani”

12:14 – Sul caso plusvalenze: “Il Presidente Agnelli ha parlato a tutti i dipendenti, ci ha tranquillizzato e rasserenato. Credo abbia già diverse cose a cui pensare”

12:11 – “Ci manca spensieratezza, tutti vogliono fare qualcosa in più. Ma in realtà dobbiamo fare tutti il nostro, così usciremo da questo momento. Più ci agitiamo, più facciamo casino”

12:10 – Su Kulusevski: “Non so se è lui la soluzione giusta, l’unico soluzione è vincere la partita. Non sarà facile, la Salernitana a Cagliari ha giocato col cuore. E Ribery è un campione”

12:07 – Sugli infortuni di Chiesa e McKennie: “Per Weston roba da poco. Chiesa è già lì che scrive la letterina di babbo natale, lo rivedremo dopo le feste”

12:05 – Sull’assenza di Chiellini e il suo rientro: “C’è bisogno della sua esperienza ma anche della freschezza dei ragazzi”

12:04 – “De Sciglio non è pronto, lo rivediamo col Genoa. Mercato? Scelte giuste, ci mancano solo i gol, ma arriveranno presto. Sabato Morata ha fatto una delle sue migliori partite, ha lavorato bene per la squadra. Ci sono punti presi sul giocatore, un po’ mi dispiace”

12:00 – Ecco Allegri: “Sarà una gara difficile dal punto di vista ambientale, dobbiamo stare attenti e non fare come a Verona, altrimenti si fa prendono gli schiaffi. Serve serenità, questo momento difficile fa parte del momento difficile della nostra carriera. Abbiamo gli ottavi di Champions, la Coppa Italia e c’è una rincorsa che diventa divertente, è bella da fare. Non dobbiamo combattere la tempesta, dobbiamo uscirne fuori”

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio