LIVE – Inter-Juventus, Allegri in conferenza stampa (DIRETTA)

Massimiliano Allegri - Foto Antonio Fraioli

La Juventus, dopo il brutto esordio stagionale, vuole provare a ritrovare il sorriso contro l’Inter nel match valevole per la nona giornata del campionato di Serie A 2021/2022. Nella giornata odierna, sabato 23 ottobre, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, parlerà in conferenza stampa per presentare la partita e rispondere alle varie domande dei giornalisti.

COME SEGUIRLA IN TV

Sportface.it seguirà il tutto in diretta attraverso degli aggiornamenti in tempo reale.

AGGIORNA LA DIRETTA
____________________________________________________________________________

FINE CONFERENZA

12:14 – “Rabiot lo rivedo oggi, è chiaro che senza essersi allenato va valutato”.

12:13 – “Dzeko sa giocare a calcio, fa gol e rifinisce l’azione. L’Inter ha una squadra forte, non c’è solo lui. Brozovic è diventato un giocatore serio, Barella è migliorato tanto. L’Inter è la più forte del campionato ed è la favorita”

12:12 – “Bernardeschi? C’è bisogno di grande attenzione difensiva e di precisione tecnica. Giochiamo in uno stadio col sostegno del pubblico a favore degli avversari, dovremo essere dei killer sulla palla”

12:11 – “Quando hai uno come Ronaldo che fa 30 gol a campionato, è normale che la squadra si appoggi su di lui. Senza di lui, ognuno ha più responsabilità e i gol devono essere divisi tra ogni giocatore”

12:10 – “Vicino all’Inter? Di acqua sotto i ponti ne è passata tanta… Mi hanno accostato a tante squadre, ma sono felice ora di essere alla Juventus”.

12:07 – “Formazione? Vedrò l’allenamento di oggi e deciderò domani. Chiellini è pronto, de Ligt, Bonucci e Rugani stanno bene. Quando de Ligt sarà pronto per giocare sul centrodestra potremo farne giocare tre”

12:05 – “C’è attesa, giocare in uno stadio imponente di fronte a 60.000 spettatori è bello. Sarà una bella serata ma dobbiamo fare risultato. Dopo due anni è emozionante ritrovare questa cornice di pubblico

12:03 – “Dobbiamo fare una bella prestazione ma non sarà decisiva. Era più decisiva quella con la Roma ai finiti della classifica. Siamo quasi al completo, ho bisogno di tutti. Dybala sarà a disposizione. Abbiamo bisogno dei cambi perché giochiamo una partita ogni tre giorni e con i cinque cambi ci sono partite diverse. La panchina diventa importante, chi entra deve farlo con la testa giusta”

12:00 – A breve la conferenza di Allegri. Seguitela con noi

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.