DIRETTA – Crotone-Inter, Spalletti in conferenza stampa (LIVE)

Luciano Spalletti Luciano Spalletti - Foto Antonio Fraioli

Alle 13:30 di venerdì 15 settembre Luciano Spalletti sarà presente nella sala stampa del Centro Sportivo Suning per la conferenza che precede la gara di sabato contro il Crotone, match valevole per la quarta giornata del campionato di Serie A 2017-18. Sportface.it seguirà interamente la conferenza per non farvi perdere nemmeno una parola del tecnico di Certaldo.

AGGIORNA LA DIRETTA


14:16 – Termina ora la conferenza di Luciano Spalletti.

14:15 – “Dobbiamo trovare ancora equilibrio in molti reparti. Il calciatore non deve mai snobbare la crescita. Eder è un giocatore che gioca più vicino alla punta e rispetto ad altri giocatori  che giocano dietro a Icardi riesce a dare più apporto nella manovra offensiva”:

14:13 – “Io do considerazione a tutti. Borja è un giocatore che sa giocare da tutte le parti. Se lo rimetti in una squadra che gioca tantissimo la palla la gioca ancora di più. Riesce a dare importanza alla palla. Anche i palloni semplici e cosiddetti inutili sono importanti per me”.

14:10 – “Tutti aspettano Bayern-Napoli? Giusto, perchè sono squadre che fanno girare la palla a mille all’ora”.

14:09 – “Quando si ha a che fare con molti giocatori e non si ha le coppe non è sempre un vantaggio. Ormai in panchina se ne portano 23. Secondo me ci vuole tempo effettivo e cinque sostituzioni”.

14:08 “Se mi aspetto momenti di difficoltà? No, non me li aspetto e non sono curioso di come saranno (ride, ndr)”.

14:04Icardi e Perisic sono due giocatori eccezionali, i migliori nei rispettivi ruoli. Noi però abbiamo anche altre potenzialità in altri ruoli. Noi siamo convinti di avere un collettivo fortissimo che cerca di dare il massimo in ogni partita. Se i miei calciatori sottovalutano le partite io gli vado addosso. Se la mia squadra non si prepara bene è giusto che non si raggiunga un risultato, se si prepara bene il risultato arriva”.

14:00  “Se mi aspettavo un miglioramento della mia squadra? Certo, perchè li vedo sempre attenti, vogliosi e disponibili al lavoro. Conta far bene nel quotidiano, nelle esercitazioni di ogni allenamento. Difesa migliorata? Abbiamo due centrali fortissimi come Miranda e Skriniar, le cui potenzialità non le abbiamo ancora del tutto comprese. Gagliardini? E’ un camion che ti sbarra la strada a centrocampo, va usato. Se i calciatori fanno le cose da reparto, da squadra forte, vengono fuori i risultati positivi. I più grandi rimorsi di squadra vengono fuori dall’eccessiva ricerca di gloria personale”.

13:56 – “Io sono sempre fiducioso, in camera mia c’è sempre il sole. Voglio andare avanti per questa strada, infatti ogni volta che osservo qualcosa o qualcuno noto sempre i lati positivi e trovo sempre qualcosa da imparare”.

13:54 – “La nazionale è indietro rispetto alle altre big? La sconfitta con la Spagna è solo una partita. L’Italia ha vinto molte altre partite prima. Il calcio italiano si sta livellando, non si sta appiattendo”.

13:51 –  “Queste partite una volta erano interpretate come interlocutorie e venivano decise dagli eventi. Tutte le partite invece sono importanti e devono essere giocate nel migliore dei modi al fine di raggiungere la vittoria sempre. Conosco bene l’avversario e conosco bene Nicola. E’ merito suo se il Crotone ha cambiato marcia nel girone di ritorno. La squadra che affrontiamo è una squadra molto pericolosa anche se non ha ancora fatto grandi risultati. Il campione non è quello che sceglie la partita in cui esserlo. Il campione non fa distinzioni, sente sempre l’odore della vittoria. L’Inter deve essere fatta di molti campioni, spero che ci sia il comportamento corretto. Chi giocherà a centrocampo? Non lo so, si stanno tutti allenando bene e mi rendono la scelta davvero difficile ma è una cosa positiva”:

13:47 – “La squadra non deve superare il confine tra fiducia e presunzione. Non dobbiamo sentirci i primi della classe ma avere la convinzione di poter e dover ancora migliorare tanto. Nell’ultima partita la squadra ha avuto l’attenzione giusta”.

13:47 – Il mister è arrivato in conferenza stampa.

13:37 – Spalletti non si è ancora presentato in sala stampa, ma dovrebbe arrivare a momenti.

13:25 – Buon pomeriggio, e benvenuti alla diretta scritta della conferenza di Luciano Spalletti che precede il match tra la sua Inter e il Crotone.