Europei Under 21 2019, trionfo Spagna: Germania ko 2-0 in finale

La Spagna si laurea torna sul trono europeo a livello di Under 21, battendo in finale alla Dacia Arena di Udine i campioni in carica della Germania per 2-1. Una vittoria meritata, con i tedeschi che hanno creato davvero troppo poco per sperare di potersela giocare contro gli iberici. Sugli scudi Fabian Ruiz, autore di una prova di altissimo livello.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE.IT

PAGELLE E TABELLINO DELLA FINALE

Highlights e gol Spagna-Germania 2-1, finale Europei Under 21 2019 (VIDEO)

Il racconto del match – I primi venti minuti sono un monologo spagnolo. La Roja infatti parte subito con ritmi alti a fare la partita, mentre la Germania sembra soffrire un approccio quasi apatico al match. Gli spagnoli hanno qualità, ma si rivelano anche cinici perchè al 7′ passano alla prima occasione: percussione centrale di Fabian Ruiz, la difesa tedesca concede troppo spazio e dal limite il centrocampista del Napoli piazza il sinistro che vale l’1-0. Pur senza creare altre occasioni, la Spagna legittima il vantaggio ma dopo il 20′ la Germania reagisce alzando il baricentro. I tedeschi però, nonostante un intraprendente Amiri, non riescono a creare molto dalle parti di Sivera. La principale emozione della seconda parte del primo tempo la “regala” Vallejo con un’entrata fuori tempo su Walderschmidt: l’arbitro ammonisce e il Var non interviene, graziando il difensore spagnolo.

Nel secondo tempo scende in campo ben altra Germania, che però continua a faticare in fase di conclusione. I teutonici creano alcune occasioni potenziali ed effettivamente la Spagna va in sofferenza. Ma come tutte le grandi squadre, gli iberici colpiscono nel momento di maggiore difficoltà: così al 69′ Fabian Ruiz calcia da fuori, Nubel commette un grave errore non trattenendo il tiro e Dani Olmo lo supera con un pregevole pallonetto per il 2-0 che sembra far scorrere i titoli di coda. La Spagna rischia di dilagare più volte, con lo stesso Ruiz che si divora il 3-0 e il neoentrato Soler che colpisce la traversa. La Germania prova a riaprirla all’88’ con Amiri (destro da fuori deviato da Vallejo), ma nel recupero gli assalti tedeschi non sortiscono effetti.