Pagelle Gara F1 GP Bahrain 2020: Hamilton sempre al top, Verstappen le tenta tutte

Lewis Hamilton - Foto Mercedes

Altro show di Lewis Hamilton che domina il Gran Premio del Bahrain. Il pilota britannico sette volte campione del mondo si conferma al top e vince la gara di Sakhir davanti alle Red Bull di Max Verstappen e di Alexander Albon. Male, invece, la Ferrari: ecco le pagelle della gara serale nel deserto di Manama.

PAGELLE GRAN PREMIO DEL BAHRAIN

LEWIS HAMILTON, VOTO 10: Novantotto pole position, posizione da leader difesa in gara ed ennesima vittoria. È sempre Hamilton a dominare la scena con un altro successo anche nella notte di Sakhir. Perfetto alla partenza e anche alla re-start, abile a gestire anche la doppia sosta.

MAX VERSTAPPEN, VOTO 9: Mette in grossa difficoltà Hamilton nella strategia di gara e si esalta nel deserto. Purtroppo, però, il box rovina tutto con un pit-stop lento e lo relega in seconda posizione alle spalle del campione del mondo.

ALEXANDER ALBON, VOTO 7: Con un pizzico di fortuna strappa il secondo podio in carriera usufruendo del ritiro di Perez. Per il resto gara tranquilla e senza complicazioni. Un terzo posto che dà sicuramente morale.

SERGIO PEREZ, VOTO 9: Altra gara di fantastica concretezza per il messicano della Racing Point. Buona qualifica, ottima gestione: Perez si conferma ma manca il podio per un problema tecnico alla sua monoposto. Tanta sfortuna collegata al fatto che il prossimo anno, con tutta probabilità, non farà parte della griglia di F1.

CHARLES LECLERC, VOTO 6: Nervoso e brillante allo stesso tempo. Alle prese con una Ferrari non competitiva, scoperta già nel sabato di qualifica, Leclerc prova a estrarre il massimo dalla SF1000 talvolta andando oltre il limite della stessa macchina. Le gomme sono un rebus ma Charles lotta, sgomita e conquista un decimo posto che non rende onore.

VALTTERI BOTTAS, VOTO 3: Altra gara da cancellare dopo la pessima prestazione in Turchia. Sbaglia la scelta delle mescole nella strategia di gara ed è pure sfortunato con una foratura alla re-start. Risultato? Nono posto. Mondiale completamente da dimenticare per il finlandese della Mercedes.

SEBASTIAN VETTEL, VOTO 5: Positivo e solare venerdì e sabato, cupo e rabbioso domenica. Due volti di Seb che in gara non trova il passo e mostra un certo nervosismo di fronte al sorpasso di Leclerc alla re-start incolpandolo per un possibile incidente. Poi qualche bloccaggio eccessivo, un testacoda e una chiusura di gara in quindicesima posizione.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.