F1, verso GP Monaco Montecarlo 2019: albo d’oro, record e curiosità della pista

Monte Carlo (Gran Premio di Monaco) - Foto Charles Coates/LAT Photographic - CC-BY-SA-2.0 Monte Carlo (Gran Premio di Monaco) - Foto Charles Coates/LAT Photographic - CC-BY-SA-2.0

Nel Principato di Monaco è tutto pronto per il sesto appuntamento del Mondiale 2019 di Formula 1. Sul classico tracciato cittadino di Monte Carlo nella settimana del 23-26 maggio andrà in scena una delle tappe più attesi da piloti e appassionati. Il Gran Premio di Monaco è pronto a dar spettacolo, andiamo a scoprire i record e tutte le curiosità.

CURIOSITÀ DELLA PISTA – Con una lunghezza pari a 3,337, il circuito cittadino di Monte Carlo è il tracciato più corto della F1. Trattasi di una vera propria sfida di abilità e attenzione con i piloti che affrontano per 78 giri in gara una pista delimitata dalle barriere con traiettorie studiate al centimetro per non concludere la propria corsa con un incidente. Infatti, a causa della forte vicinanza delle barriere e delle scarse possibilità di sorpasso, spesso chi ha conquistato la pole position o la prima fila in qualifica ha poi vinto la gara. A far la differenza, dunque, oltre al giro secco nelle qualifiche del sabato è la gestione gomme e la strategia pit-stop nella giornata di domenica. Tra i punti più celebri del tracciato troviamo la Saint Devote (curva 1 posta al termine del rettilineo dei box), la Vecchia Stazione (curva a forma di ferro di cavallo, la più lenta del campionato che si percorre a 55 km/h), la Chicane delle Piscine (punto di medio/alta velocità dove si sfiorano i 200 km/h) e il Tunnel (ampio curvone a 280 km/h).

RECORD DELLA PISTA – Il record in qualifica è detenuto da Daniel Ricciardo che nel 2018 a bordo della Red Bull conquistò la pole position in 1:10.810. Nello stesso anno l’allora compagno di squadra Max Verstappen fece registrare il fastest lap in 1:14.260. Ayrton Senna è il recordman di Monte Carlo con sei vittorie totali, Graham Hill e Michael Schumacher a quota 5. Due successi per Sebastian Vettel e Lewis Hamilton.

L’albo d’oro del Gran Premio del Principato di Monaco (dall’ingresso nel campionato mondiale)

Anno 1950 – Juan Manuel Fangio (Alfa Romeo)
Anno 1955 – Maurice Trintignant (Ferrari)
Anno 1956 – Stirling Moss (Maserati)
Anno 1957 – Juan Manuel Fangio (Maserati)
Anno 1958 – Maurice Trintignant (Cooper-Climax)
Anno 1959 – Jack Brabham (Cooper-Climax)
Anno 1960 – Stirling Moss (Lotus-Climax)
Anno 1961 – Stirling Moss (Lotus-Climax)
Anno 1962 – Bruce McLaren (Cooper-Climax)
Anno 1963 – Graham Hill (BRM)
Anno 1964 – Graham Hill (BRM)
Anno 1965 – Graham Hill (BRM)
Anno 1966 – Jackie Stewart (BRM)
Anno 1967 – Denny Hulme (Brabham-Repco)
Anno 1968 – Graham Hill (Lotus-Ford Cosworth)
Anno 1969 – Graham Hill (Lotus-Ford Cosworth)
Anno 1970 – Jochen Rindt (Lotus-Ford Cosworth)
Anno 1971 – Jackie Stewart (Tyrrel-Ford Cosworth)
Anno 1972 – Jean-Bierre Beltoise (BRM)
Anno 1973 – Jackie Stewart (Tyrrel-Ford Cosworth)
Anno 1974 – Ronnie Peterson (Lotus-Ford Cosworth)
Anno 1975 – Niki Lauda (Ferrari)
Anno 1976 – Niki Lauda (Ferrari)
Anno 1977 – Jody Scheckter (Wolf-Ford Cosworth)
Anno 1978 – Patrick Depailler (Tyrrel-Ford Cosworth)
Anno 1979 – Jody Scheckter (Ferrari)
Anno 1980 – Carlos Reutemann (Williams-Ford Cosworth)
Anno 1981 – Gilles Villeneuve (Ferrari)
Anno 1982 – Riccardo Patrese (Brabham-Ford Cosworth)
Anno 1983 – Keke Rosberg (WIlliams-Ford Cosworth)
Anno 1984 – Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
Anno 1985 – Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
Anno 1986 – Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
Anno 1987 – Ayrton Senna (Lotus-Honda)
Anno 1988 – Alain Prost (McLaren-Honda)
Anno 1989 – Ayrton Senna (McLaren-Honda)
Anno 1990 – Ayrton Senna (McLaren-Honda)
Anno 1991 – Ayrton Senna (McLaren-Honda)
Anno 1992 – Ayrton Senna (McLaren-Honda)
Anno 1993 – Ayrton Senna (McLaren-Ford Cosworth)
Anno 1994 – Michael Schumacher (Benetton-Ford Cosworth)
Anno 1995 – Michael Schumacher (Benetton-Renault)
Anno 1996 – Olivier Panis (Ligier-Mugen Honda)
Anno 1997 – Michael Schumacher (Ferrari)
Anno 1998 – Mika Hakkinen (McLaren-Mercedes)
Anno 1999 – Michael Schumacher (Ferrari)
Anno 2000 – David Coultard (McLaren-Mercedes)
Anno 2001 – Michael Schumacher (Ferrari)
Anno 2002 – David Coultard (McLaren-Mercedes)
Anno 2003 – Juan Pablo Montoya (Williams-BMW)
Anno 2004 – Jarno Trulli (Renault)
Anno 2005 – Kimi Raikkonen (McLaren-Mercedes)
Anno 2006 – Fernando Alonso (Renault)
Anno 2007 – Fernando Alonso (McLaren-Mercedes)
Anno 2008 – Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes)
Anno 2009 – Jenson Button (Brawn-Mercedes)
Anno 2010 – Mark Webber (Red Bull-Renault)
Anno 2011 – Sebastian Vettel (Red Bull-Renault)
Anno 2012 – Mark Webber (Red Bull-Renault)
Anno 2013 – Nico Rosberg (Mercedes AMG)
Anno 2014 – Nico Rosberg (Mercedes AMG)
Anno 2015 – Nico Rosberg (Mercedes AMG)
Anno 2016 – Lewis Hamilton (Mercedes AMG)
Anno 2017 – Sebastian Vettel (Ferrari)
Anno 2018 – Daniel Ricciardo (Red Bull)

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.