Equitazione, la Land Art sulle Dolomiti: l’opera “Cavallo”

Land Art Dolomiti Land Art Dolomiti

Nell’estate 2020 – per il quarto anno – i ragazzi del Gruppo Operativo Giovani del Comune di Alpago insieme all’artista Giorgio Vazza hanno ideato e realizzato una nuova opera di Land Art nell’oasi naturalistica del Lago di Santa Croce. Dopo un periodo così difficile che ha costretto tutti a fermarsi e a riflettere, il contatto con la natura assume un valore ancora più grande, nella scoperta degli aspetti davvero importanti. Il cavallo, animale con cui fin dall’antichità l’uomo ha sviluppato un rapporto quasi simbiotico, con la sua forza e la sua energia, diventa il simbolo di una libertà ritrovata e della voglia di vivere. Un’opera collettiva, tante mani al lavoro. Adulti e ragazzi insieme, in un dialogo tra generazioni, riscoprono il valore delle abilità manuali e della creatività che rendono l’uomo libero. La Land Art è una corrente artistica sviluppatasi verso la fine degli anni ’60 negli Stati Uniti che si caratterizza per interventi sul paesaggio interamente realizzati con elementi vegetali e naturali che gli artisti trovano in loco. In collaborazione con il Comune, l’Assessorato alle Politiche Giovanili e la Regione Veneto, tengo il progetto artistico di Land Art si rivolge ai ragazzi al fine di sensibilizzare le nuove generazioni alla conoscenza e alla valorizzazione dell’ambiente attraverso l’arte. L’opera “Cavallo” (Dimensioni: H m 3,35 x 3,75 x 1,00) è stata installata nel percorso dell’oasi naturalistica del lago di Santa Croce in Alpago BL, proprio alle porte delle Dolomiti.