Equitazione: gli azzurri sono pronti per il Mondiale paradressage e salto ostacoli

San Siro Jumping Cup Milano San Siro Jumping Cup, equitazione - Foto Ufficio Stampa

Sta per iniziare a Herning, in Danimarca il Campionato del Mondo di equitazione. Lavoro di familiarizzazione per la Campionessa del mondo in carica e doppia medaglia di bronzo a Tokyo 2020, l’agente delle Fiamme Azzurre Sara Morganti su Royal Delight, Francesca Salvadè su Oliver Vitz, Carola Semperboni su Paul e Federica Sileoni su Burberry. Sotto l’attento sguardo del capo equipe Alessandro Benedetti e dei tecnici personali Laura Conz (Morganti, Semperboni e Sileoni) e Norma Paoli (Salvadè), le ragazze hanno effettuato un lavoro di preparazione in vista, prima dell’ispezione cavalli in programma domani, e poi dell’inizio delle gare che prenderanno il via nella giornata di mercoledì. Ecco le parole di Alessandro Benedetti: “Dopo un primo allenamento nella giornata di ieri, peraltro sotto la pioggia battente, oggi abbiamo avuto la possibilità di entrare tutti insieme nell’arena di gara in occasione della familiarizzazione. Le ragazze hanno lavorato molto bene con i propri cavalli, ma ciò che è più importante è il clima estremamente sereno. C’è spirito di collaborazione tra atleti tecnici e staff, situazione che ci consente di partire subito con il piede giusto”.

“Domani i ragazzi lavoreranno sia la mattina che il pomeriggio per avere la possibilità di montare in diurna e, poi la sera, anche con le luci artificiali. Il clima è assolutamente sereno e gli azzurri sono davvero carichi. I cavalli stanno molto bene e le temperature miti della Danimarca fanno in modo che i cavalli possano lavorare molto bene con il fresco” sono invece le parole di Porro.