Pagelle cronometro maschile Europei ciclismo Monaco 2022: Bissegger fenomenale, Ganna impreciso

Filippo Ganna Filippo Ganna - Foto LiveMedia/Roberto Bartomeoli

Le pagelle della prova a cronometro, valevole per gli Europei di ciclismo di Monaco di Baviera 2022, in cui lo svizzero Stefan Bissegger ha conquistato la medaglia d’oro davanti al connazionale Stefan Kung, che deve accontentarsi del bronzo. Terzo gradino del podio, invece, per il campione del mondo in carica Filippo Ganna, che ottiene un bronzo in vista della rassegna iridata. Ecco le valutazioni dei principali protagonisti della corsa continentale.

ORDINE DI ARRIVO

RIVIVI IL LIVE DELLA CRONO

TUTTI I RISULTATI DI MARTEDI’ 16 AGOSTO

IL MEDAGLIERE AGGIORNATO

IL CALENDARIO COMPLETO: DATE, ORARI E TV

GLI ITALIANI IN GARA, GIORNO PER GIORNO

EUROPEI 2022: IL CALENDARIO DI TUTTI GLI SPORT

FILIPPO GANNA 6,5
Il campione del mondo in carica non doveva neanche prendere parte alla gara, salvo poi essere iscritto quasi all’ultimo. Nonostante tutto riesce a conquistare una bella medaglia di bronzo, ma da lui non ci si può che aspettare il meglio. Rispetto alle aspettative, dunque, è un risultato minore ma non deludente che, in ogni caso, servirà a prepararsi al meglio al Mondiale, il vero obiettivo di Ganna sin dall’inizio della stagione.

STEFAN BISSEGGER 10
La corsa del ciclista elvetico è praticamente perfetta, senza alcuna sbavatura e, del resto, soltanto in questo modo poteva sperare di portare a casa il bottino grosso. Sicuramente era uno dei più forti della vigilia, ma in pochi si aspettavano un successo davanti ai più gettonati Ganna e Kung. Il titolo di campione d’Europa lancia Stefan tra i più grandi della disciplina e forse gli conferirà quella fiducia di cui aveva bisogno per far bene anche in altre prestigiose competizioni.

MATTIA CATTANEO 6
L’azzurro, pur non partendo con i favori del pronostico, si rende protagonista di un’ottima gara chiudendo la prova con il tempo di 28.47.40. La speranza era quella di ottenere quantomeno la top-ten, ma Mattia non va molto distante da questo obiettivo terminando in quattordicesima posizione alle spalle dei più blasonati colleghi.

STEFAN KUNG 9
Lo svizzero conduce una gara quasi perfetta e batte il suo diretto rivale Filippo Ganna, ma probabilmente non aveva fatto i conti con il compagno di squadra Bissegger, che gli soffia l’oro da sotto il naso. Il tempo è incredibile, ma fa pensare che avrebbe potuto leggermente meglio per strappare il titolo continentale al connazionale. La Svizzera si conferma fucina di grandi talenti nelle corse contro il tempo, ma questa volta non premia il solito ‘Stefan’.

MIKKEL BJERG 7
Il danese non aveva molte chance alla vigilia, ma si è confermato tra i migliori della categoria, ottenendo un ottimo quarto posto. L’amaro in bocca ci sarà sicuramente poiché arrivare ad un soffio dal podio non è mai bello, ma c’è la consapevolezza di poter lottare con i migliori e, magari, in futuro di conquistare la tanto agognata medaglia-

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.