Truffa da 1.6 milioni ai danni di Dazn e Fiorentina: presunti hacker prosciolti per errore di procedura

Foto Josh Hallett - CC BY 2.0

Sono stati prosciolti per difetto di giurisdizione i due presunti hacker, due fratelli spagnoli di Granada, accusati di aver messo a segno una truffa informatica da 1,6 milioni di euro ai danni di DAZN e la Fiorentina. Questa la decisione del tribunale di Firenze, che tra 45 giorni depositerà la motivazione. Nessun risarcimento, secondo quanto riportato da calcioefinanza.it, per la società viola che si era costituita parte civile con l’avvocato Francesco D’Alessandro. Secondo l’accusa i due fratelli, con la tecnica del “man in the middle” si sarebbero inseriti nella corrispondenza scambiata tra DAZN e la società viola e avrebbero sostituito l’iban del loro conto corrente con quello indicato dalla Fiorentina per il pagamento.